facebook twitter rss

Coppa Marche bianconera,
la Nuova Juventina trionfa
su un Futsal Monturano mai domo

CALCIO A 5 - Succede tutto nel primo tempo. Partenza razzo per la compagine di Montegranaro che vola repentina sull'ampio vantaggio prima di subire il rabbioso ritorno monturanese, spento sul definitivo 5 - 3
martedì 7 marzo 2017 - Ore 01:14
Print Friendly, PDF & Email

Il calcio d’inizio. A sinistra il Futsal Monturano, a destra la Nuova Juventina

PORTO SAN GIORGIO – Pala Savelli delle grandi occasioni, nonostante si trattasse di un lunedì sera. Buona infatti la cornice di pubblico a rendere più calda la finale della fase provinciale di Coppa Marche. Sul fondo sangiorgese ecco fronteggiarsi le regine del campionato di Serie D, la capolista Nuova Juventina e la principale antagonista Futsal Monturano.

Rapporti di torneo rispettati con l’inizio folgorante da parte dei bianconeri veregrensi. Costruzione di gioco e profondità valgono il doppio vantaggio. I monturanesi non stanno a guardare e riducono le distanze, ma la manovra degli uomini di Simone Brasili valgono subito l’allungo oltre il poker. Nucci & soci però, animati dall’ovvia volontà di recuperare terreno, sono lesti a speculare su due disattenzioni difensive ed i valori di forza si riducono a -2. Un differenziale che, nonostante il ritmo e l’agonismo ( con la gara che rimane nella sostanza ampiamente dentro i binari della correttezza ) non muta sino alla fine, con la provvidenziale pezza messa dal numero uno montegranarese, Pierini, a rendere meno incandescente la coda di partita, considerando l’ipotetico -1 sterilizzato a poco dalla chiusura dei giochi.

Capitan Leonardo Catini riceve il trofeo da parte del presidente provinciale della FIGC di Fermo, Giuseppe Malaspina

In rete, per i campioni provinciali della Coppa Marche a cui si apriranno le porte della fase regionale, Marzetti con una tripletta, Testella ed il giovane capitan Catini, classe 1998. Per il Futsal Monturano va a referto la doppietta di Marinangeli e la rete di Morelli. “Abbiamo subito iniziato senza fare sconti, imponendo i nostri valori – il commento del vittorioso tecnico Brasili – cammin facendo siamo anche stati in grado di allungare poi abbiamo sofferto il tonico ritorno del Monturano, come era ovvio che sia. Siamo stati bravi a resistere senza né capitolare né, però, trovare la rete della presunta tranquillità”. Sulla sponda opposta ecco gli umori del numero uno societario Mariano Pierbattista, sportivo e signorile nel riconoscere i meriti agli avversari. “Formulo i sinceri complimenti ai vincitori ma ad ogni modo un plauso va fatto anche ai miei ragazzi. Peccato quel paradossale primo quarto d’ora di gioco, in cui siamo stati tutt’altro che reattivi, che a conti fatti ha segnato in negativo la nostra finale. Buonissimo, anche se purtroppo non è bastato, lo spirito di reazione arrivato successivamente e peccato per quella traversa, sempre sul 5 – 3, presa prima del riposo. Ovvio che giocarsi tutto un tempo con un solo gol di differenza avrebbe di certo creato i presupposti per una ripresa ancora più effervescente dal nostro punto di vista”.

 

Paolo Gaudenzi

La gioia della squadra e della dirigenza al gran completo, impreziosita da qualche elemento del vivaio montegranarese presente sulle gradinate dell’impianto rivierasco

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X