facebook twitter rss

Il Comitato Salviamo il Verde Mare si prepara a scendere in piazza

mercoledì 8 marzo 2017 - Ore 16:56
Print Friendly, PDF & Email

Un momento della protesta dello scorso ottobre

Si sono dati appuntamento per venerdì 10 marzo alle ore 11 in Piazza del Popolo a Fermo, gli aderenti al Comitato Salviamo il Verde Mare, i lavoratori, gli esercenti ed i commercianti dell’indotto del fermano, preoccupati dalla chiusura del Campeggio Verde Mare di Marina Palmense. Una manifestazione promossa, come spiegato dal presidente del comitato Fulvio Riccio: “Per chiedere che la magistratura, in accoglimento dell’istanza presentata in questi giorni dalla difesa del campeggio, consenta la riapertura del campeggio per l’imminente stagione estiva, consentendo così la salvaguardia di posti di lavoro e del commercio e per garantire al territorio marchigiano, già fortemente danneggiato dal sisma , di poter almeno fare affidamento sul turismo balneare per l’imminente stagione 2017″.

Nella lettera che annuncia la manifestazione di venerdì, si spiega come: “Il Campeggio, infatti, da quasi 50 anni costituisce il fiore all’occhiello del turismo all’aria aperta della regione, e soprattutto del fermano, con le sue 170.000 presenze all’anno. Il suo certo fallimento, qualora non venisse concessa la possibilità di riapertura, sebbene temporanea, decreterebbe la perdita definitiva di posti di lavoro e considerevoli, e neppure quantificabili, danni all’indotto. La manifestazione che è stata condivisa con le amministrazioni locali , regionali e provinciali, ha quindi lo scopo di far comprendere alla Magistratura, a cui è affidato il compito di decidere le sorti del Campeggio Verde Mare, l’importanza che questo riveste , non solo per i tanti turisti che annualmente si ritrovano a trascorrere le loro vacanze, e che peraltro all’interno del campeggio hanno beni ed effetti di proprietà, ma per tutti coloro, enti pubblici compresi che,  a qualsiasi titolo, beneficiano dalla presenza dei turisti”.

Presidente Riccio che aggiunge: ” La manifestazione avrà, inoltre, lo scopo di far comprendere a tutti coloro
che sono sensibili al problema, che le contestazioni oggi mosse al Campeggio Verde Mare saranno poi inevitabilmente estese a tutti gli altri campeggi delle Marche , con la conseguenza che il turismo all’aria aperta, punta di diamante della regione, subirà inevitabili e gravissimi ed irrimediabili danni. Vi aspettiamo quindi Venerdì in Piazza del Popolo a Fermo alle ore 11 per dare voce alle preoccupazioni ed aiutarci a far comprendere l’importanza
che il Campeggio Verde Mare riveste per il territorio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X