facebook twitter rss

Dismissione del depuratore di Lido di Fermo,
si passa alla fase operativa,
Loira: “Miglioriamo il nostro mare”

venerdì 10 marzo 2017 - Ore 16:25
Print Friendly, PDF & Email

 

Da sin. Straccia, Loira, Alati

Un intervento da 4,6 milioni di euro per la dismissione del depuratore di Lido di Fermo attraverso una deviazione volta a diminuire di circa il 25% il carico di reflui che confluiranno nel nuovo impianto di San Marco alle Paludi (Basso Tenna). Il provvedimento arriva alla fase di conferenza dei servizi e a darne notizia sono i presidenti dell’Aato 5-Marche Sud, Stefano Stracci e della Ciip Spa Giacinto Alati durante un lungo incontro avvenuto questa mattina con il sindaco di Porto San Giorgio, Nicola Loira.

Giacinto Alati

“L’appalto dei lavori potrebbe arrivare già prima dell’estate” assicura Alati. Nel corso del confronto che ha avuto luogo nel Comune di Porto San Giorgio e al quale hanno partecipato anche i tecnici di Aato5 e Ciip, il primo cittadino Nicola Loira ha espresso la necessità di puntare al mantenimento degli alti standard di qualità del mare sangiorgese, da sempre uno degli elementi caratterizzanti dell’offerta turistica.

Il nuovo intervento programmato per la delocalizzazione del depuratore di Lido di Fermo va proprio nella direzione di «preservare la balneabilità delle acque costiere», esigenza primaria per questo territorio. Con l’apertura ufficiale della fase della conferenza dei servizi i vertici di Aato5 e Ciip hanno impresso un’accelerata all’iter amministrativo riguardante il provvedimento, che deriva dalla consapevolezza dell’importanza che la qualità delle acque marine riveste per il Comune di Porto San Giorgio.

L’altro importante intervento ormai in dirittura di arrivo riguarda il potenziamento del depuratore di Salvano. Si sta procedendo al completamento dei circa 2.000 allacci e la messa in funzione è programmata per i prossimi giorni. L’intervento risolverà il problema degli sversamenti a sud di Porto San Giorgio. “Abbiamo programmato questo incontro con il sindaco Loira per fare il punto sulle opere del servizio idrico già realizzate o in fase di realizzazione e per conoscere le nuove esigenze del territorio anche in vista della rimodulazione del Piano d’Ambito», ha detto il presidente dell’AATO5 – Marche Sud Stefano Stracci.

Nicola Loira

“Ho apprezzato molto l’incontro, teso a mantenere sempre alto il livello di qualità dell’ambiente nella nostra città e occasione per una riflessione critica sul territorio – ha concluso Loira – . Ho ribadito che oltre agli interventi compiuti direttamente in città, di fondamentale importanza sono anche quelli sul territorio di Fermo tesi ad evitare e deviare possibili fonti di inquinamento del nostro mare”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X