facebook twitter rss

Poker d’assi per la Gioventù musicale:
all’auditorium Billè l’Alikone quartet

FERMO- Il concerto, organizzato in collaborazione col Comune, si terrà domani alle 17
sabato 11 marzo 2017 - Ore 10:56
Print Friendly, PDF & Email

Dopo la straordinaria violinista coreana Jae Hyeong Lee, vincitrice del “Postacchini” 2016, che ha stregato il pubblico con la sua maestria, protagonista del concerto di domani alle 17 nell’auditorium Billè, sarà il blasonatissimo Quartetto d’archi “Akilone” vincitore nel maggio scorso del prestigioso Concorso Internazionale di Bordeaux. Un’altra punta di diamante della Stagione Concertistica organizzata dalla Gioventù Musicale e dal Comune.

“Nato dall’incontro di quattro musiciste dalla personalità tanto eclettica quanto frizzante, il Quartetto Akilone, composto da  Elise De-Bendelac  ed Emeline Conce (violino), Louise Desjardins (viola), Lucie Mercat (violoncello), si è formato nel 2011 al Conservatoire National Supérieur de Musique di Parigi. Ispirato dal termine italiano ‘aquilone’, il nome evoca un luogo tra cielo e terra, un piacere condiviso e un volo immaginario e colorato. Simboleggia anche il desiderio di creare un ponte tra le differenti arti e le artiste che le rappresentano. Bellissimo il programma che questo quartetto tutto la femminile eseguirà che apre con Cypřiše di Dvorak, prosegue con il Quartetto Op. 33 n. 2 di Haydn per conlcudere con il Quartetto n. 6 BB 119, SZ 114 di Bela Bartok.

Il Quartetto Akilone viene regolarmente invitato ad esibirsi in importanti festival ma è anche  attraverso spettacoli di respiro più ampio che si delineano i loro progetti. Mettere il quartetto d’archi al servizio di un messaggio artistico universale: questo è il loro sogno più grande. È così che si traduce il perpetuo desiderio di apertura che caratterizza le quattro musiciste. Da due anni il Quartetto fa parte dell’European Chamber Music Academy, che gli permette di partecipare con regolarità a master-class in Europa e di entrare in contatto con grandi cameristi con i quali le musiciste possono sviluppare il loro repertorio più in profondità. Le musiciste del Quartetto Akilone hanno ciascuna una borsa di studio concessagli dall’Adami (Administration des Droits des Artistes et Musiciens Interprètes”).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X