facebook twitter rss

Fermana, mister Destro e capitan
Comotto per la rincorsa anti Matelica

SERIE D - Alla ripresa degli allenamenti sul fondo di Capodarco arrivano le parole del tecnico e del difensore in merito allo scontro diretto di domenica al cospetto dei temibili biancorossi maceratesi
martedì 14 marzo 2017 - Ore 17:54
Print Friendly, PDF & Email

Flavio Destro al “Postacchini” di Capodarco per la sessione di allenamento giornaliera

CAPODARCO DI FERMO – In vista della partita più attesa del campionato, per cui è stata indetta la giornata canarina, così si è espresso l’allenatore gialloblù: “Il Matelica ha costruito una macchina da guerra con l’intenzione primaria di vincere il campionato, composta appunto da singoli di spicco che hanno già incamerato in passato diversi titoli. Aspettiamoci quindi una partita difficile e dai ritmi serrati e soprattutto non sopravvalutiamo gli otto punti di vantaggio: non abbiamo ancora nulla in mano. Domenica giochiamo per vincere anche noi, non firmerei mai per un pareggio, lottiamo e continueremo a lottare perché ci attendono anche altre partite dopo Matelica e sono tutte da conquistare: il pranzo non è ancora servito, mancano diverse cose in tavola”

Flavio Destro di pronuncia entusiasta anche del tifo: “Ci guarda e ci sostiene un pubblico meraviglioso di cui sento tutto il sostegno. Devo anche a tutti i nostri tifosi il massimo dell’impegno”.

Subentra al tecnico il capitano Marco Comotto. Il numero cinque canarino, oltre a sottolineare la sete di riscatto verso una partita di andata dal risultato non pienamente veritiero (3-0 per il Matelica), ribadisce la carica fornita dalle tifoserie: “Il legame col pubblico si è andato rafforzando nel tempo: è come se ci avesse seguito e capito ed abbia apprezzato ogni giorno di più il nostro spirito di gruppo. Questa unione tra noi e gli spalti ci è indispensabile per affrontare scontri duri come quello che ci attende domenica: dobbiamo continuare a far vedere a tutti che squadra unita siamo e vincere anche per loro”.

Silvia Remoli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X