facebook twitter rss

“In città mi ricandido col Pd
ma non sono renziana”
l’annuncio dell’assessore Ciabattoni

PORTO SAN GIORGIO - L'assessore al turismo, sul nazionale, sposa la mozione Orlando. Nelle stesse ore anche l'assessore Talamonti scioglie la riserva: "Sono disponibile a proseguire l’azione amministrativa già avviata, consapevole che alcuni progetti richiedono in fase di attuazione molto tempo, più di una legislatura"
martedì 14 marzo 2017 - Ore 18:09
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore Catia Ciabattoni

di Sandro Renzi

Catia Ciabattoni sarà della partita. L’assessore al turismo ed al commercio della giunta Loira conferma la sua ricandidatura nella lista del Pd. “Ci sarò per dare continuità al lavoro fatto in questi cinque anni” spiega “il Partito Democratico è la mia casa e mi sono impegnata in prima persona per contribuire a fondarlo”. La sua sarà però una voce fuori dal coro. Già perché in vista delle primarie di aprile per la scelta del nuovo segretario nazionale ha fatto una scelta ben precisa. “Non sono mai stata renziana e quindi appoggerò Orlando”. Questo l’annuncio. Resterà quindi nel Pd senza se e senza ma. “Ho evitato fino ad ora di schierarmi, ma arrivati a questo punto una scelta è d’obbligo farla. Sarò con Orlando e mi batterò all’interno del partito nel tentativo di far prevalere questa posizione”. Minoritaria a Porto San Giorgio. “Farò parte del Pd perché le scissioni non appartengono alla mia cultura politica e non producono nulla di buono – prosegue l’assessore – e se vincerà Renzi proseguirò la mia battaglia come minoranza, in fondo in un partito come quello Democratico può accadere di fare parte una volta della corrente di maggioranza ed una di quella di minoranza, ma senza uscirne. L’importante è confrontarsi”.

Il consiglio comunale a Porto San Giorgio

Ciabattoni insomma si prepara alla fase congressuale evitando quelle che lei stessa definisce “guerre di religione”. “In fondo i miei nemici politici non solo all’interno del Pd ma fuori” tuona. Intanto c’è da portare avanti un assessorato ancora per due o tre mesi. Da qui alle elezioni di cose da fare ce ne sono. Dai festeggiamenti per il Patrono alla fiera di San Giorgio, passando per le iniziative del primo maggio e la bozza di quelle per la stagione estiva.

L’assessore Umberto Talamonti

E se la Ciabattoni sgombra il campo da ogni dubbio, un altro assessore, Umberto Talamonti, nelle stesse ore dichiara di “essere disponibile a proseguire l’azione amministrativa già avviata, consapevole che alcuni progetti richiedono in fase di attuazione molto tempo, più di una legislatura”. Ed è il caso del piano urbanistico per il porto. Secondo indiscrezioni Talamonti potrebbe far parte di una compagine a cui starebbero lavorando altri esponenti della sinistra in appoggio alla candidatura del sindaco uscente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X