facebook twitter rss

Poderosa, coach Ceccarelli in
vista del match di San Severo

SERIE B - Il timoniere gialloblù, dopo la vittoria recente nel derby contro la Golden Gas Senigallia, analizza il percorso di Coppa Italia prima di concentrarsi sul prossimo match in programma domenica contro i pugliesi
mercoledì 15 marzo 2017 - Ore 20:23
Print Friendly, PDF & Email

Coach Gabriele Ceccarelli

MONTEGRANARO – È tornata al lavoro ieri la XL Extralight dopo la convincente vittoria sulla Goldengas Senigallia di domenica scorsa. Archiviata con la migliore medicina, la vittoria, l’eliminazione in semifinale in Coppa Italia, i gialloblù sono lanciati verso il big match di domenica prossima (ore 18.00) in casa della Allianz Pazienza San Severo.

Coach, contro Senigallia una vittoria maturata alla distanza.

“Era la prima partita dopo la Coppa Italia per cui poteva essere rischiosa. Nei primi due quarti ci siamo affidati di più all’attacco, che non è il nostro marchio di fabbrica, che alla difesa, ma nel secondo tempo siamo saliti di giri anche dietro e siamo riusciti a portare a casa i due punti agevolmente”.

Stando ai risultati dello scorso fine settimana, le scorie della Coppa Italia hanno segnato le prestazioni di molte delle reduci dal weekend bolognese. È davvero così?

“Hanno perso tutte e due le finaliste di serie A2, Napoli, vincitrice della B, ha perso anch’essa così come Valmontone e Orzinuovi e Omegna hanno faticato non poco. Questo dimostra che la Coppa Italia porta via energie nervose e fisiche che in campionato contano. Quindi buon per noi che sia arrivata una vittoria abbastanza agile contro Senigallia”.

La Coppa Italia doveva essere anche un metro per misurare il livello degli altri gironi. Che indicazioni ne ha tratto?

“Resto convinto che il girone B sia di livello assoluto. Bergamo ed Orzinuovi hanno dimostrato di avere valori importanti a livello di atletismo e fisicità, anche se la Co.Mark era decisamente decimata. La vittoria di Napoli dimostra però che anche il girone C è insidioso, vincere la coppa non può essere un caso. Noi abbiamo fatto una bella figura, ci è mancato un pizzico di cinismo che speriamo di ritrovare già domenica a San Severo”.

San Severo, squadra rigenerata che sembra aver trovato la quadratura del cerchio.

“Vengono da cinque vittorie consecutive e rispetto all’andata, dove pure la partita fu in equilibrio per 35’, hanno inserito un giocatore di grandissimo spessore per il nostro campionato come Losi e hanno recuperato un Quarisa che è vicino ai livelli dello scorso anno. Senza dimenticare che il loro è uno dei campi più caldi del girone. Sono la squadra più in forma del momento, ma noi andremo a giocarci la nostra partita, convinti dei nostri mezzi”.

Pensa sia l’ultimo scoglio sulla strada verso il primo posto nella regular season?

“No, mancano ancora troppe partite. Ma certamente in caso di vittoria sarebbe un passo molto importante”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X