facebook twitter rss

Lista dei commercianti,
l’annuncio di Marini:
“Il candidato sindaco sono io”

giovedì 16 marzo 2017 - Ore 09:29
Print Friendly, PDF & Email

Fabio Marini

di Sandro Renzi

Lista e programma sono pronti. E c’è pure il candidato sindaco. Fabio Marini, titolare della gelateria Yogorino, ci prova. Sarà lui a sfidare gli altri cinque pretendenti alla poltrona di primo cittadino, guidando una compagine rappresentata solo da commercianti. E’ lo stesso Marini ad annunciare la sua discesa in campo. “Ci mettiamo la faccia – spiega – perché riteniamo che Porto San Giorgio abbia bisogno di importanti investimenti per rilanciare turismo e commercio”. Vitali per una città che, da sempre, vive grazie a questi due settori. Il programma è chiuso ed ovviamente è focalizzato in gran parte sulle criticità che hanno eroso spazi al commercio sangiorgese in questi ultimi anni. “Siamo consapevoli che alcuni progetti sono di lungo termine e che in alcuni casi richiedono risorse anche importanti, ma a questo punto non possiamo più tirarci indietro”. La loro visione di come dovrà essere il turismo ed il commercio a Porto San Giorgio è quindi condensata, nero su bianco, in un documento che Marini e gli altri commercianti, non solo del centro, intendono sottoporre a tutti gli altri candidati sindaco. “Non ci interessa sapere se sono di destra o di sinistra o se sono civici –prosegue Marini – ci interessa solo che il nostro programma venga sposato e condiviso da qualcuno di loro”. E se così fosse Marini è pronto da subito a fare un passo indietro e ad appoggiare chi, tra i cinque candidati, farà sua la proposta dei commercianti.

“Solo chi lavora in questi settori può contribuire a fornire le soluzioni e gli strumenti per rilanciarli” aggiunge Marini che porta ad esempio quanto sta avvenendo nel vicino Comune di Fermo. “La città sta rinascendo ed è bastato che cambiasse la sola amministrazione. Hanno aiutato chi voleva investire in Piazza e nuove attività sono nate dal nulla”. Poi ammonisce “Non bastano tuttavia solo gli eventi per sostenere il comparto. C’è bisogno di una politica di lungo periodo”.

Intanto nelle ultime ore in città sono apparsi i primi 6×3. Agostini ha scelto un manifesto puntando curiosamente su un total rosso se non fosse  per il suo cognome, l’anno, “Psg”, i riferimenti al suo sito internet per le elezioni e a Facebook e YouTube in bianco. Marinangeli, invece, punta più su un più tradizionale bianco e  blu. Nome e cognome, quest’ultimo in rosso con tanto di stellina blu sulla i, sindaco. E, oltre al sito istituzionale, lo slogan: “Idee, dialogo e concretezza, insieme…per tornare a brillare”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X