facebook twitter rss

Caduta di un albero in pineta, Diomedi: “Sono stufo di assistere ad una situazione di stallo”

PORTO SANT'ELPIDIO - Il consigliere Antonesio Diomedi: "Sono stufo di assistere ad una situazione di stallo e sono stufo di continuare a vedere pini che purtroppo collassano sotto il loro stesso peso per un’incapacità di organizzazione dei lavori
lunedì 20 marzo 2017 - Ore 18:46
Print Friendly, PDF & Email

Antonesio Diomedi

“Nella notte di sabato, poco dopo la mezzanotte abbiamo assistito al solito schianto in pineta, dove, un pino sito lungo via Triste, appesantito dai suoi stessi rami e sotto le sferzate del vento si è abbattuto sulla strada ove, per fortuna, non vi era e non vi transitava nessuno. Chi si sarebbe assunto la responsabilità di eventuali danni a persone o cose? E se fosse finita in tragedia?” Inizia così l’intervento del consiglio di minoranza Antonesio Diomedi dopo quanto avvenuto nella notte tra venerdì e sabato sul lungomare nord di Porto Sant’Elpidio.

“Nel corso del mio mandato – spiega Diomedi – ho rimarcato più volte la problematica della pineta. Sono stufo di assistere ad una situazione di stallo e sono stufo di continuare a vedere pini che purtroppo collassano sotto il loro stesso peso per un’incapacità di organizzazione dei lavori. L’incidente è avvenuto per l’inadeguatezza dell’amministrazione nel dedicare il giusto spazio, tempo e risorse economiche in un’area che molto più di altre merita attenzione. Siamo davanti all’incapacità del Sindaco nel saper gestire tutte le deleghe degli assessorati di cui si è fatto carico, davanti all’inidoneità dell’assessore all’Ambiente che sa solo sbandierare proclami sensazionalistici a mezzo stampa e in Consiglio Comunale su presunti incarichi lavorativi già assegnati, ma che mai si son visti; davanti ad una vice Sindaco capace solo di accusare tramite stampa noi Consiglieri di Opposizione dicendo che non frequentiamo gli uffici del Comune, quando gli stessi dipendenti comunali sono i primi a non ricevere i giusti incarichi da chi dovrebbe saper amministrare questo paese. L’Assessore alla sicurezza dov’è? Il Sindaco intervenuto a mezzo stampa diceva “…Il secondo stralcio di potature sarà previsto per la fine del 2016 inizio 2017al massimo…” Siamo gia’ in primavera quindi in un periodo in cui le potature non si possono (in teoria) più fare.  L’Assessore all’Ambiente Annalinda Pasquali che da sempre critica noi Consiglieri di opposizione, spesso con dichiarazioni, nel Consiglio Comunale di Ottobre disse….”…ho dato l’incarico di iniziare i lavori di potatura lungo via Trieste per i primi di Dicembre….”. Mi chiedo come si possa avere tanta faccia tosta nel dichiarare sempre cose non vere e soprattutto nel continuare a burlare l’operato di noi Consiglieri Comunali di opposizione che, sulla questione pineta ci siamo spesi e tanto. Si continua ad ignorare un’area di interesse collettivo continuando a far finta di niente nascondendosi dietro alla scusa che per la pineta servono molti fondi economici. E’ risaputo che, questa amministrazione ha spesso recepito fondi per opere pubbliche che poi non sono state realizzate.  Hanno per l’ennesima volta ignorato una mia mozione che chiaramente prevedeva l’immediata potatura dei pini lungo via Trieste, ovvero lato Ovest della pineta. Spero che l’ultimo tragico avvenimento faccia aprire gli occhi e dia loro un coscienzioso e particolare interesse verso quell’area”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X