facebook twitter rss

Tra Argentina e Italia, Julico lancia il suo “SOS” al teatro di Porto San Giorgio

MUSICA - Al teatro comunale di Porto San Giorgio giovedì 6 aprile alle 21.15, è organizzato un concerto con i 10 musicisti che hanno partecipato alla registrazione del disco "SOS"
martedì 21 marzo 2017 - Ore 15:11
Print Friendly, PDF & Email

Dopo un’intensa tournée in Argentina, il cantautore italo-argentino Julián Corradini, in arte Julico, presenta il suo nuovo album bilingue “SOS” in Italia. Al teatro comunale di Porto San Giorgio giovedì 6 aprile alle 21.15, festeggerà in musica insieme ai 10 musicisti che hanno partecipato alla registrazione del disco “SOS”. Un gioco di parole e di significati tra “emergenza”, in lingua internazionale, e “tu sei”, in castellano argentino. Un segnale di allarme per richiamare l’attenzione su noi stessi, invece di cercare da qualche parte, fuori, il cambiamento e la rivoluzione. In un concerto nel quale Europa e Sudamerica si fondono in musica, parole, colori e ritmi, verrà presentato in anteprima “Tango Italiano”: un progetto editoriale del cantautore italo-argentino.
Sul palco saliranno oltre a Julico (chitarra e voce), Pablo Corradini al bandoneón, Giulio Spinozzi alla tromba, Simone Pozzi alla batteria, Anna Laura Alvear Calderón alle voci, Simone Giorgini al basso, Fabio Andrenacci alle percussioni, David Cintio al flauto traverso, Federico Mecozzi al violino, Cristiano Sanguedolce al trombone, Massimo Marches alla chitarra elettrica, con la voce narrante del cantautore fermano Andrea Ripani.

Componente dei gruppi Turkish Café e La Terapia Latina, cresciuto in una famiglia di musicisti, Julián Corradini è compositore, chitarrista, cantautore, traduttore, operatore in Biomusica. Nato a Mar del Plata (Argentina), ha accompagnato la sua famiglia nell’emigrazione verso l’Italia, arrivando a Fermo. Un viaggio riflesso nelle composizioni, in cui descrive la profonda dualità che si crea in quelli che hanno dovuto abbandonare la propria terra natìa in cerca di migliori orizzonti. Una dualità che diviene ricerca. Per questo motivo le canzoni esprimono il costante andare di coloro che hanno compreso che la vita è un viaggio eterno alla ricerca del mondo, fuori e dentro di sé.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X