facebook twitter rss

Fermana, tesserato Moretti ’97 ex Juve
Intervento a Bossa perfettamente riuscito

SERIE D - Tutto questo mentre il dg Conti predica calma e concentrazione in vista della sfida esterna di Campobasso. L'atmosfera di festa post Matelica deve lasciare il posto alla lucidità necessaria per espugnare il Nuovo Romagnoli
venerdì 24 marzo 2017 - Ore 00:04
Print Friendly, PDF & Email

Il dg della Fermana, Conti

FERMO – Non si spegne ancora l’eco del trionfo canarino di domenica: il successo dei ragazzi di mister Destro ha riacceso di entusiasmo una città intera.
Soddisfatto il direttore generale Fabio Massimo Conti, intenzionato però giustamente a porre subito la dovuta attenzione sulla difficile trasferta di domenica prossima a Campobasso.
“E’ stata una gioia incredibile quella di battere una squadra così forte, il Matelica dalla rosa stratosferica costruito in estate dal presidente Mauro Canil per stravincere questo campionato. A decidere in nostro favore la gara è stato a mio avviso un episodio: quell’esultanza sfrenata e provocatoria di Mario Titone sotto la nostra curva dopo il gol del vantaggio ospite ha spinto i nostri ragazzi a reagire con ancora più determinazione e carica per portare a casa i tre punti – ricorda il dg – quindi in fondo dobbiamo ringraziare l’attaccante biancorosso”.

Ringraziamo anche il difensore centrale del Matelica Daniele Rosania – aggiungiamo noi di Cronache Fermane – che proprio due giorni fa ha compiuto 26 anni, ma il regalo è stato lui a farlo alla Fermana, anzi due. Il primo è il liscio sul cross di Cremona che ha consentito a Molinari di siglare uno stupendo gol al volo (azione e gol identici alla segnatura del Kun Aguero nel  contemporaneo City-Liverpool), il secondo la trattenuta su Valdes che ha portato al rigore del 2-1.

“Abbiamo fornito l’ennesima dimostrazione di che pasta sia fatto il nostro gruppo, ottimamente allenato e guidato da Destro – prosegue Conti – i nostri ragazzi hanno fatto vedere come nel calcio, oltre che i fattori economici, sia importante anche il cuore. Il lavoro settimanale, l’umiltà e tutti i sacrifici che sono stati fatti in questa stagione stanno dando i propri frutti: ciò si evince dal fatto che ogni volta che si scende in campo ci si fa trovare pronti e si dà fondo a tutte le energie per la causa”

Alessandro Moretti

Tesserato il difensore Moretti, ex Juve – “Oggi ci sono stati due avvenimenti importanti: abbiamo tesserato il classe ’97 Alessandro Moretti, centrale difensivo classe 1997, scuola Juve, proveniente dall’Imolese e attualmente svincolato, che ci potrà dare una mano in questo finale visto il grave infortunio al ginocchio occorso al nostro Francesco Bossa, che oggi si è operato e il cui intervento sembra andato benissimo. Ora lo attende il programma di recupero preparato per lui da Walter Costi: noi lo aspetteremo a braccia aperte – annuncia Conti – ora però, ripeto, testa solamente al Campobasso”.

Moretti, nato il 28 gennaio 1997, fino allo scorso anno era di proprietà della Juve che lo aveva girato in prestito alla Pro Vercelli (foto a lato), poi ceduto in via definitiva all’Imolese all’inizio della presente stagione.

“Calma e sangue freddo per una trasferta che sarà difficilissima – chiude Conti – i molisani sono la squadra più in forma del campionato insieme al Romagna Centro. Dall’arrivo di Silva hanno cambiato trend, invertendo la rotta: sicuramente la cura del tecnico si è vista e sta dando i propri frutti. Dobbiamo essere bravi ad azzerare tutte le emozioni ed approcciare subito il match con la mentalità giusta altrimenti rischiamo di uscire dal Nuovo Romagnoli con le ossa rotte. Massima attenzione e massimo rispetto per l’avversario: andremo in Molise a fare la nostra partita come abbiamo sempre fatto, consci di affrontare una delle squadre più in forma nel girone di ritorno. Loro hanno anche indetto giornata rossoblù: da qui alla fine ogni squadra che giocherà con la Fermana, prima della classe, metterà in campo tutte le proprie risorse, sia per mettersi in mostra sia per tirarsi fuori dalle sabbie mobili. Una gara dunque da prendere con le molle perché sarà un impegno tosto”.

Bossa saluta dal letto d’ospedale

Bossa operato: “Grazie a tutti” – Nella serata di ieri il d.g. Conti si è recato alla Clinica “Villa dei Pini” di Civitanova Marche a fare visita a Bossa, operato dal Professor Zini: il difensore partenopeo, emozionato, ha voluto spendere parole di ringraziamento sia per il dg, i compagni, lo staff e la società, sia per i tanti tifosi canarini che tramite i social network gli sono stati vicini esprimendogli i migliori auguri di una pronta guarigione.

“Ringraziando Dio e andato tutto bene , ringrazio la mia famiglia e tutte le persone che in questo periodo mi sono state vicine , grazie a tutti per l’amore che mi avete trasmesso e la forza che che mi avete dato per affrontare tutto questo…. Grazie di cuore” ha scritto sui suoi profili Facebook e Instagram a corredo della foto (a lato) in cui Bossa, nel letto d’ospedale, veste la t-shirt che gli hanno regalato i tifosi con scritto l’incoraggiamento “Forza Francè”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X