facebook twitter rss

Sistema di sicurezza provinciale più forte, il plauso del Prefetto Di Lullo alle forze dell’ordine

FERMO - E' stato convocato ieri il Comitato Ordine e Sicurezza Pubblica della provincia. Dopo aver fatto il punto sulle operazioni svolte, si è rilanciato l'impegno in vista della primavera e della stagione estiva
venerdì 24 marzo 2017 - Ore 13:01
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Si è riunito nel pomeriggio di ieri, 23 marzo, il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, con la presenza dei Comuni di Fermo, Porto Sant’Elpidio e Porto San Giorgio.

Il Comitato è stato preceduto da una riunione tecnica di coordinamento inter-forze, presieduta dal Prefetto Mara Di Lullo e riservata a Questura e Comandi Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. Un incontro mirato ad acquisire puntuali e riservati elementi informativi su alcune attività di carattere preventivo in materia di pubblica sicurezza messe in atto sul territorio provinciale, con specifico riferimento ai fenomeni criminali dello sfruttamento della prostituzione, dello spaccio di sostanze stupefacenti, dell’abusivismo commerciale e contraffazione dei prodotti. Si è fatto il punto della situazione e si sono pianificate le ulteriori misure operative che saranno sviluppate ed eseguite dalle Forze dell’Ordine.

Il Prefetto ha espresso apprezzamento per le operazioni messe a segno in quest’ultimo periodo dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Fermo e dalle Compagnie dei Carabinieri di Fermo e di Montegiorgio in materia di contrasto a reati predatori, quali furti e rapine, oltre che contro lo sfruttamento della prostituzione e lo spaccio di droghe, avendo in precedenti riunioni sollecitato espressamente i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine a rafforzare il sistema di sicurezza su tali tipologie criminali e registrando ora che le direttive impartite stanno portando a positivi risultati concreti a beneficio delle comunità locali. 

Il prefetto di Fermo , Mara Di Lullo

Apprezzamento è stato  espresso inoltre dal Prefetto, nei confronti della Guardia di Finanza per il dispositivo di uomini e mezzi delle Fiamme Gialle che si è deciso di impiegare in materia di contrasto all’economia illegale e all’evasione fiscale, con una pianificazione specifica anche in vista della prossima primavera ed estate, al contrasto del contrabbando di tabacchi, al commercio illegale di prodotti contraffatti, al commercio abusivo di armi e di prodotti petroliferi. Una strategia mirata volta a un “controllo economico del territorio” per rafforzare e valorizzare la stessa mission istituzionale della Guardia di Finanza.
Con le amministrazioni locali si è, poi, parlato del potenziamento dei servizi di vigilanza estiva e di quelli previsti per le prossime festività pasquali, ribadendo la stretta sinergia tra Forze dell’Ordine e Polizie locali che già ha portato ad un significativo aumento del controllo del territorio in determinate zone sensibili del territorio provinciale.

Nello specifico caso di Porto San Giorgio, su richiesta dell’amministrazione comunale, anche quest’anno saranno assicurati servizi inter-forze aggiuntivi in occasione della “Fiera di San Giorgio” per assicurare l’ordinato svolgimento dell’evento.

Si è, infine, concluso l’incontro affrontando il tema della videosorveglianza, il cui lavoro per mettere a fattor comune il controllo del territorio sta andando avanti sia in termini di manutenzione straordinaria delle telecamere già installate, sia per nuove installazioni anche presso i varchi dei centri urbani così da sapere chi entra e chi esce dai centri stessi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X