facebook twitter rss

I matrimoni di Cito e i viaggi di Giusti: settimana di grandi scatti per la Fototeca provinciale

lunedì 27 marzo 2017 - Ore 11:11
Print Friendly, PDF & Email

(foto di Francesco Cito)

Settimana di grandi incontri per la Fototeca provinciale di Fermo e l’associazione Altidona Belvedere.

Si comincia martedì 28 marzo, alle ore 21.15 nella Sala Joyce Lussu di Marina di Altidona, con la proiezione delle diapositive di Piergiorgio Giusti, inserite in un duplice appuntamento intitolato “La sfida e l’avventura”. “La sfida – spiega lo stesso Giusti – sta nell’avere il coraggio di partire, nella curiosità di andare oltre e trasgredire, nel superare gli ostacoli ed i retaggi culturali e familiari che ci condizionano. L’avventura ha un duplice significato: quello di esplorare luoghi insoliti, lontani il più possibile dalle mete turistiche e quello di rendere te stesso il protagonista attivo dell’avventura umana. Ho iniziato a viaggiare a 18 anni. Fu la mia prima ‘sfida’ ! Successivamente, per una serie di incontri fortuiti, diventai capogruppo di Avventure nel Mondo con una media di 4/6 viaggi l’anno per circa 25 anni. Conclusi la mia esperienza come accompagnatore con Beppe Tenti (Trekking International e Overland) specializzato in “sgambate” in alta quota in Tibet e Pakistan. La macchina fotografica ha condiviso con me ogni momento della mia ‘avventura’ e la diapositiva è stato lo strumento ideale come taccuino degli appunti”. L’evento verrà replicato martedì 4 aprile, sempre con inizio alle ore 21.15.

Ma questa sarà anche la settimana del grande fotoreporter Francesco Cito, che ad Altidona domenica 2 e lunedì 3 aprile terrà un workshop sulle foto di matrimonio. Il costo d’iscrizione è di 120 euro (info@crevida.it – info@fototecafermo.it).

Come spiegano i responsabili di Altidona Belvedere, “Cito racconta spesso come divenne amico di Oreste Pipolo, il re dei fotografi di matrimonio partenopei, che gli svelò i segreti del mestiere. Da fotoreporter qual é, senza avere l’esigenza di portare a casa le pose ufficiali, restituisce con grande intelligenza la visione dei due mondi che caratterizzano il matrimonio: quello del fotografo e quello degli sposi”. E proprio “Neapolitan wedding story” è uno delle produzioni fotografiche che valse a Cito nel 1995 il World Press Photo (premio che vinse anche l’anno dopo con un lavoro sul Palio di Siena).

(foto di Piergiorgio Giusti)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X