facebook twitter rss

A piedi lungo la vecchia ferrovia: Italia Nostra Fermo ricorda “Lu Trinittu”

martedì 28 marzo 2017 - Ore 10:15
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

“Na ota se dicija che lu trinittu a lu duvìa da rmette sino in piazza: scazette la rotaje pe’ ‘n annittu, dicija che lu rmettìa de n’tra razza, più vellu, più fugatu, più ciuchittu”.
Comincia così la poesia dedicata a Lu Trinittu, come è comunemente chiamato il trenino che dal 1908 al 1956 ha collegato Porto San Giorgio a Fermo ad Amandola, attraversando vai comuni della valle del Tenna, come Rapagnano e Servigliano.
Per ricordarne la valenza e la storia l’associazione Italia Nostra, sezione di Fermo organizzata una passeggiata sul tragitto della vecchia ferrovia, giunta quest’anno alla VI edizione. Dopo oltre 50 anni dalla dismissione a Italia Nostra Fermo, piace commemorarlo ancora, renderlo attuale, farlo rivivere, unendo al suo ricordo la realtà di una passeggiata su quello che era il suo vecchio tracciato.
La partenza è fissata al Capolinea Cafè, all’ingresso di piazza del Popolo, domenica 2 aprile alle 9 prima di partire a piedi per un nuovo percorso. Non più fino a Porto San Giorgio, come le prime edizioni, ma circa 8 chilometri in discesa che passeranno davanti al tunnel e alla torretta, alla stazione di Fermo – Santa Lucia con la scalinata dedicata all’ingegnere Ernesto Besenzanica (padre del progetto della ferrovia), al vecchio casello n. 5, per arrivare sul ponte detto “del ferro” attiguo alla piscina comunale e al casello n. 6, per raggiungere infine la stazione di Monte Urano-Rapagnano in zona Girola, toccando in più parti il sedime della ferrovia. Giunti a destinazione, si potrà partecipare al pranzo preparato dalla contrada Girola presso i locali della stazione.
Per quanti avessero la necessità del rientro a Fermo, quest’anno, con partenza dalla stazione di Monte Urano – Rapagnano alle ore 15, sarà disponibile un treno vero che riporterà tutti in centro città, senza obbligo di biglietto.
La partecipazione alla passeggiata è gratuita per gli Associati di Italia Nostra e a 5 euro per i non associati. Il supplemento per il pranzo è di 15 euro per tutti, facendo pervenire la prenotazione entro giovedì 30 marzo. (fermo@italianostra.org o 0734228628)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X