facebook twitter rss

Bullismo, tutele e strumenti per le famiglie

FERMO - Verrà presentato il progetto di psicologia scolastica nel territorio, si parlerà, fra gli altri, di cyberbullsimo, di tutele per i genitori, di bullismo ed empatia. Nella seconda sessione dei lavori sono in programma tavoli di lavoro con esperti e specialisti.
giovedì 30 marzo 2017 - Ore 13:11
Print Friendly, PDF & Email

 

L’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Fermo Mirco Giampieri

Vessazioni, soprusi, angherie fisiche, morali, psicologiche e attraverso il web. Verrà affrontato in tutti suoi aspetti il prossimo 1 aprile (nella Sala “R. Levi Montalcini” di Fermo dalle ore 15.00 nel corso di un convegno) il fenomeno del bullisimo, di cui le cronache riferiscono in modo sempre più frequente, raccontando storie che hanno nella quasi totalità dei casi come vittime soprattutto minori.

Omertà e paura le reazioni che costringono chi subisce tutto questo a celare le conseguenze di atti che vanno assolutamente denunciati e, soprattutto, prevenuti.

Il momento convegnistico del 1 aprile, coorganizzato da Comune di Fermo, Osservatorio Comunale Permanente – Progetto “Città amica dei bambini/e e degli adolescenti” e dall’Ambito Sociale XIX, con il patrocinio di Regione Marche, Anci, Legambiente, Ombudsman delle Marche, si propone di dare una corretta informazione sul fenomeno, cercando di fornire strumenti conoscitivi alle principali agenzie sociali (famiglie, scuole ecc.).

“Un momento importante di incontro e di confronto su una tematica che va assolutamente trattata, proprio per dotare tutti di quelle conoscenze e di quelle informazioni necessarie per prevenire e affrontare la questione – ha dichiarato l’assessore ai servizi sociali Mirco Giampieri.

Verrà presentato il progetto di psicologia scolastica nel territorio, si parlerà, fra gli altri, di cyberbullsimo, di tutele per i genitori, di bullismo ed empatia. Nella seconda sessione dei lavori sono in programma tavoli di lavoro con esperti e specialisti.

Al convegno saranno presenti: Silvana Zechini, Maria Laura Pozzo, Flavia Ortenzi, Giselle Ferretti, Marco Matè, Christina Pacella, Catia Ferrantini, Sonia Arina, Cristina Marinelli, Federica Bartozzi. Le conclusioni saranno affidate a Caterina Mariotti, coordinatrice dell’Osservatorio Comunale – Progetto “Città Amica dei bambini/e e degli adolescenti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X