facebook twitter rss

Fermana-Vis, tra vecchie emozioni
e un futuro tutto da scrivere

SERIE D- I canarini vogliono allungare la serie positiva e incrementare il vantaggio in classifica in un derby atteso e dall'antico sapore. Vissini senza Ridolfi e Falomi ma il capocannoniere Costantino fa paura. Diretta web-tv su Sportube
sabato 1 aprile 2017 - Ore 13:16
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – 29° giornata del campionato di serie D, sei giornate al termine. Il derby con la Vis Pesaro è da sempre uno dei più attesi dalla tifoseria gialloblù ed è quello con maggiori precedenti storici assieme a quello con la Maceratese. Questa volta però ha un sapore diverso, perchè l’incrocio avviene con la Fermana che sta in classifica 13 punti avanti ai biancorossi (stesso numero di gare giocate), ed è lanciata verso il ritorno tra i professionisti, mentre i pesaresi, quarti in classifica, dovranno puntare nei play off visto che con 18 punti ancora a disposizione è impossibile per i vissini sperare in un aggancio alla vetta.

Nonostante il divario di classifica, il match resta decisivo per il cammino della capolista verso l’obiettivo atteso da anni e una vittoria appare indispensabile per tenere a debita distanza il Matelica che invece domenica scorsa, dopo l’epurazione di alcuni giocatori successiva all’esonero di mecomonaco, è tornato alla vittoria rosicchiando due punti ai canarini, salendo a -9 dalla capolista.

Tra Fermana e Vis è il 27° derby al “Recchioni”, ma è la quarta volta che le due contendenti sono entrambe in corsa per la vittoria del campionato (diretta o con i play off): le altre volte nel 1994 (promosse entrambe in C2), nel 1996 (promossa solo la Fermana in C1 con i play off sottratti alla Vis all’ultima giornata della regular season) e poi nel 2011 (play off vinti dalla Vis, Fermana eliminata al primo turno).

Nel girone di ritorno quest’anno la Vis ha conquistato 15 punti, la Fermana 26. I biancorossi provengono da una sconfitta interna che li ha fatti scivolare dal 3° al 4° posto; l’assenza di Ridolfi infortunato da alcune settimane ha tarpato le ali alla corsa dei vissini, domani si aggiunge la squalifica di Falomi, un giocatore importante per mister Sassarini. Restano il bel gioco espresso dal team pesarese, forse il migliore del girone, e la pericolosità di Rocco Costantino, capocannoniere con 19 reti (è in corsa per il “Pallone d’oro”), che non vede l’ora di fare gol al “Recchioni” essendo un ex che la Fermana non ha avuto la pazienza di aspettare dopo il campionato 2014/15 quando era reduce da un infortunio.

La Fermana proviene da 15 risultati utili consecutivi: 12 vittorie e 3 pari dopo il 3-0 subito a Matelica nel recupero del 23 novembre (appena dopo lo 0-1 a Pesaro che quindi non rientra nella striscia). Tra i canarini sono assenti Sene squalificato (seconda di tre giornate, ma quest’anno non ha mai giocato causa infortunio) e Bossa infortunato fino a termine stagione. Rientra Petrucci dalla squalifica e Ferrante dopo il piccolo acciacco di domenica scorsa. Out invece Mandorino (tutta la settimana si è allenato a parte e a Campobasso aveva giocato stringendo i denti), Urbinati (il mal di schiena non vuole andarsene) e Forò (stiramento subito domenica scorsa).

Diretta su web tv – Sportube, la prima web tv italiana dedicata allo sport da quest’anno partner della Serie D, domani trasmetterà in diretta, gratuitamente, il derby Fermana-Vis Pesaro, con la telecronaca di Piero Giannico. Nonostante la diretta è prevedibile una ottima cornice di pubblico, come quella contro il Matelica, visto che anche in questa circostanza ci sono iniziative di vario genere, come gli inviti alle scuole medie ed elementari della città nonché ai settori giovanili delle società locali. A Pesaro in prevendita venduti 500 biglietti.

Arbitro – Terna tutta ligure: il direttore sarà Matteo Marcenaro di Genova, terzo anno di D, nessun precedente con entrambe. Assistenti n°1 Cognozzo di Chiavari e n°2 Ferrari di Imperia.

26 precedenti – La gara di andata al “Benelli” quest’anno terminò 0-1 per la Fermana (gol di Cremona e rigore per la Vis che Falomi si fa parare da Valentini). Al “Recchioni” questo sarà il 27° incrocio tra le due compagini (partite ufficiali di campionato, compresi i play off del 2011). Il primo derby tra prime squadre risale al 1955 (in precedenza solo con le formazioni “Riserve”).  12 sono le vittorie per la Fermana, 9 i pareggi e 5 le vittorie della Vis. La partita con più gol fu quella di quattro stagioni fa in D: 4-3 per i canarini dopo l’iniziale 0-2 (per i gialloblù gol degli ex Misin, doppietta, Bellucci e poi di Negro); l’anno dopo 1-0 gol di Pedalino e l’anno scorso vittoria vissina (0-1) con gol di Falomi, che portò alle dimissioni-esonero di Osvaldo Jaconi e l’arrivo di mister Flavio Destro per una storia ancora tutta da scrivere.

Paolo Bartolomei

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X