facebook twitter rss

Macchia negativa per il
Porto Sant’Elpidio, rivieraschi
sconfitti a Montecosaro

PROMOZIONE - Dopo il salto in Eccellenza di sette giorni fa, gli elpidiensi abbassano la guardia e concedono l'intera posta in palio ai maceratesi. Calo di concentrazione che consente agli uomini di Roscioli di guadagnare punti preziosi in chiave salvezza
sabato 1 aprile 2017 - Ore 19:51
Print Friendly, PDF & Email

MONTECOSARO (MC) – Il Porto Sant’Elpidio vuole e deve onorare questo finale di stagione nonostante la vittoria conseguita con ben cinque turni di anticipo, ma non comincia nel migliore dei modi. Per gli uomini di Cuccù arriva la terza sconfitta in questo torneo, per giunta contro un inaspettato Montecosaro. La miglior difesa d’Italia rischia di crollare in queste ultime gare: oggi subisce due reti (10 complessive). I rivieraschi dominano un tempo, ma poi i padroni di casa sfruttano al meglio il calo ospite e ribaltano la partita. Tuttavia per i biancoazzurri superare il record dei 70 punti detenuto dal Fabriano Cerreto è ancora fattibile.

IL TABELLINO

MONTECOSARO 2 (4-4-2): Paniccià; Bergamini, Squarcia, Benfatto, Quintabà; Pietrella (33′ st Ledda), Domizi, Rapacci, Baiocco Luca (25′ st Baiocco Simone); Bartolini (21′ st Singh), Ulivello. A disposizione: Gentili, Marziali, Funari, Torresi. All. Roscioli

PORTO SANT’ELPIDIO 1 (3-4-3): Genga; Cannoni (7′ st Cirella), Marconi, Marcantoni; Belleggia (23′ st Minnucci), Chiappini, Islami (32′ st Simoni), Stortini; Ramadori, Cingolani, Cuccù. A disposizione: Lattanzi, Mengo, Halili, Vesprini. All. Cuccù

RETI: 11′ pt Cingolani, 26′ pt Ulivello, 7′ st Pietrella

ARBITRO: Davide Santoro di Pesaro; Luigi Cosignani di San Benedetto del Tronto, Andrea Dominici di Ascoli Piceno

NOTE: Ammoniti Belleggia, Marcantoni, Cannoni, Marconi, Rapacci, Singh, Ledda

LA CRONACA

Al “Mariotti” di Montecosaro, il sabato calcistico di Promozione girone B offre una sfida scontata sulla carta. Gli uomini di Cuccù, già con la testa al prossimo campionato di Eccellenza, contro quelli di mister Roscioli, che non hanno la minima intenzione di arrendersi e puntano a guadagnare punti preziosi in chiave salvezza. Dunque, match tutto da giocarsi. Pronti via e dopo soli 11′ a passare sono i calzaturieri. Ramadori innesca Cingolani che si invola in solitaria, salta due avversari e a tu per tu con Paniccià si mantiene freddo e letale e insacca. Per l’elpidiense si tratta dell’undicesimo centro stagionale, che al momento vale il titolo di capocannoniere del torneo, in attesa di vedere cosa combinerà Carlos Aquino nel match di domani fra Chiesanuova e Montefano. Al 26′ i padroni di casa riportano il match in equilibrio con il solito Ulivello, che si inventa un gol da favola. L’attaccante giallorosso, in un primo momento controlla in maniera non ottimale la sfera che si alza a campanile, ma poi sfrutta la situazione e senza far toccare terra al pallone, colpisce di volé  e la piazza sotto l’incrocio. Il Porto Sant’Elpidio non ci sta e mette in moto i gemelli del gol. Prima un reattivo Paniccià salva in uscita su Cingolani lanciato a rete, poi sempre l’estremo locale chiude la saracinesca ben due volte su altrettante palle franche calciate da Cuccù.

Nella ripresa, avendo chiuso la prima frazione in parità, il Montecosaro ci crede e si porta all’attacco. D’apprima serve un fenomenale Genga per sventare la conclusione ravvicinatissima di Ulivello, ma poi nessuno può nulla sull’eurogol in rovesciata di Pietrella che di fatto rovescia le sorti del match. Il Porto Sant’Elpidio incassa la botta, ma non riesce a riproporsi in avanti, anzi sono i padroni di casa a sfiorare il tris: al 28′ si vedono annullare un gol per offside e un minuto dopo Pietrella tenta la doppietta, ma la sua conclusione sibila a fin di palo. Il cronometro del signor Santoro scorre veloce e le continue interruzioni  fanno il gioco dei locali, che conquistano i tre punti e scavalcano il Monturano Campiglione, portandosi al terzultimo posto della classifica. D’altro canto, per il Porto Sant’Elpidio c’è dispiacere per la sconfitta, ma tuttavia questa sera sarà comunque festa per un’Eccellenza che mancava da ben nove anni.

 
Leonardo Nevischi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X