facebook twitter rss

Sala stampa del Recchioni,
il match winner
Ferrante sugli scudi

LE VOCI DEI PROTAGONISTI - Il difensore ex Giulianova: "Per tutta la settimana ripetevo a me stesso che dovevo segnare oggi”. Al suo fianco gli umori di Destro e Sassarini, i tecnici alla guida di Fermana e Vis Pesaro
domenica 2 aprile 2017 - Ore 20:51
Print Friendly, PDF & Email

Edoardo Ferrante, il canarino autore del gol

FERMO – Al termine del derby chiuso sull’ 1- 0 per i canarini entra per primo in sala stampa David Sassarini, allenatore della Vis Pesaro, il quale, senza nulla obiettare sul risultato finale, sottolinea le difficoltà derivanti sia da alcune defalliances di giocatori fondamentali, sia dell’espulsione del suo numero 5: “Credo che la mia squadra non abbia concesso tantissimo all’avversaria e l’espulsione di Gennari per doppia ammonizione abbia compromesso quanto stavamo costruendo sino ad allora. Inoltre non avevo disponibili degli uomini che ritenevo fondamentali. Sono comunque contento dei miei ragazzi, così come sono consapevole che oggi avremmo incontrato una degna rivale”.

David Sassarini, mister della Vis Pesaro

E’ la volta di mister Flavio Destro che, non curante di apparire estremamente modesto, ripetitivo e contenuto, ribadisce che la Fermana ancora non ha nulla in tasca e che anzi, gli eccessivi rumours che le gravitano intorno, non fanno altro che acuire le tensioni da fine campionato: “Le battaglie non sono finite, lo ripeterò sino alla fine a costo di risultare antipatico, ma la matematica non è un’opinione: mancano ancora 5 partite e nessuno ha mollato la presa, Matelica inclusa!”. Continua elogiando i suoi ragazzi ed il tifo costante che li sostiene: “Ringrazio il tifo che ci è sempre accanto con estremo calore e che ci aiuta a dare e ad ottenere il massimo da ogni partita. Aldilà del risultato ottenuto, sono stato soddisfatto anche dell’atteggiamento: hanno fatto ciò che ho chiesto, cioè darmi una prestazione intensa, degna dell’applicazione quotidiana che riversiamo nell’allenamento settimanale. Anche noi, peraltro, veniamo da un periodo fisicamente non ottimale”.

A tal proposito si può precisare che Forò non ha giocato perché si sta riprendendo dall’infortunio di Campobasso, Urbinati sta cercando di debellare una fastidiosa lombo-sciatalgia e che Cremona, pur entrato in campo in sostituzione di Molinari, era reduce da una febbre che ha registrato alte temperature sino alla notte appena trascorsa. Insomma, sembra paradossale accostare ad un “canarino” lo spirito da leone!

Flavio Destro, allenatore della Fermana

Caratteristica che pare aver contraddistinto anche la verve di Edoardo Ferrante, autore del gol della vittoria odierna: “Era da una settimana che avvertivo questa sete di riscatto e sentivo un’energia interiore tale da potermi far realizzare la mia prima rete in gialloblù. Ne avevo bisogno. Dodici mesi fa ero capitano di una squadra condannata alla retrocessione. Sapevo che potevo rifarmi solo credendo nella mia passione ed avendo la giusta dose di pazienza e di sacrificio, continuando ad allenarmi con dedizione e costanza, aldilà anche degli indesiderati infortuni (ricordiamo la lussazione della spalla che a dicembre lo ha tenuto un mese fuori uso) . Ho voluto con estrema forza questo gol e finalmente è arrivato!”

Silvia Remoli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X