facebook twitter rss

L’input della Confcommercio:
chi vende solo mare è destinato a fallire

TURISMO - Alla BIT le riflessioni del direttore Massimiliano Polacco in occasione di una tavola rotonda sulle “Marche in Blu”
lunedì 3 aprile 2017 - Ore 18:23
Print Friendly, PDF & Email

Individuare i giusti mercati di riferimento per non disperdere le risorse ed integrare il turismo del mare con le imprescindibili realtà dell’entroterra. Questi gli assi sui quali la nostra regione deve inderogabilmente puntare per una promozione efficace delle diverse identità presenti. Lo ha rimarcato Massimiliano Polacco, direttore di Confcommercio Marche, nelle vesti di coordinatore della tavola rotonda sul tema “Marche in Blu”, svoltasi oggi alla BIT di Milano e alla quale ha preso parte anche Angelo Serri, direttore di Tipicità.

Ai punti sollevati dalla Confcommercio si aggiunge l’esigenza di abbinare servizi integrati aggiuntivi, “nella consapevolezza – ha spiegato Polacco – che la cultura ed i suoi contenitori potranno e dovranno giocare un ruolo importante”. Perché chi vende solo mare, ha concluso il direttore, è destinato ad un inesorabile fallimento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X