facebook twitter rss

L’Italia centrale tra rischio sismico e prevenzione, giovedì convegno a Sant’Elpidio a Mare

SISMA - Incontro pubblico giovedì 6 aprile alle ore 21 l’auditorium del Casale Cs
martedì 4 aprile 2017 - Ore 14:19
Print Friendly, PDF & Email

Giovedì 6 aprile, alle ore 21 l’auditorium del Casale Cs ospiterà un incontro pubblico nel corso del quale si discuterà del tema “Il terremoto del Centro Italia del 2016. Rischio sismico e prevenzione nella pianificazione territoriale e urbanistica”. Un’iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale, al fine di valorizzare l’importanza del fenomeno naturale nell’ambiente e la gestione da un punto di vista tecnico-normativo.

“Scopo del convegno – dice in merito il sindaco, Alessio Terrenzi – è quello di portare a conoscenza della cittadinanza i meccanismi che hanno determinato la manifestazione degli eventi sismici del centro Italia nel 2016, la pericolosità sismica che caratterizza l’Italia centrale, i sistemi di faglie attive esistenti, la sismicità storica e periodi di ritorno dei terremoti nell’area marchigiana. Inoltre, ha lo scopo di illustrare gli effetti indotti dei terremoti sulla superficie terrestre in merito alle frane, fiumi e sorgenti nonché l’illustrazione dei risultati della micro zonazione sismica”.

Dopo il saluto iniziale del sindaco interverranno il prof. Emanuele Tondi, geologo, responsabile Sezione Geologia UNICAM sul tema “Il terremoto del Centro Italia dell’estate-autunno 2016: dall’emergenza alla prevenzione”; il prof. Marco Materazzi, idro-geomorfologo UNICAM sul tema “Frane, fiumi e sorgenti: cosa è cambiato e cosa cambiera?” e il dott. Fabio Del Moro, geologo libero professionista sul tema “Microzonazione sismica di I livello del comune di Sant’Elpidio a Mare”.

“Sarà un’occasione per riflettere su diversi aspetti legati ai fenomeni sismici che hanno interessato il Centro Italia ed anche il nostro territorio – aggiunge l’assessore all’Urbanistica Matteo Verdecchia – con l’intervento di esperti che guideranno i presenti su tematiche di forte attualità”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X