facebook twitter rss

Ultimo appuntamento per la stagione concertistica, sabato tra oboe e pianoforte

FERMO – L’oboista Thomas Indermuhle accompagnato al pianoforte da Silvia Ciammaglichella chiudono sabato 8 aprile la Stagione Concertistica della Gioventù Musicale e del Comune di Fermo
venerdì 7 aprile 2017 - Ore 18:36
Print Friendly, PDF & Email

L’oboista Thomas Indermuhle accompagnato al pianoforte da Silvia Ciammaglichella sono gli incaricati di chiudere la Stagione Concertistica organizzata dalla Gioventù Musicale e dal Comune di Fermo. Sabato 8 aprile alle ore 18 l’auditorium Billè del Conservatorio Pergolesi ospiterà l’ultimo concerto della rassegna con un percorso musicale che partirà dal 1700 con la Sonata per oboe e pianoforte di Bach, attraversando l‘800 con le appassionate Sonate di Saint Saens e Hindemith, per tornare al ‘700 con un capolavoro della musica barocca, la Sonata BWV 1019 di Bach.
Il pubblico potrà apprezzare la grande versatilità ed esperienza artistica di Thomas Indermuhle, chiamato ad esibirsi nelle maggiori Sale e Teatri del mondo. Come didatta, è docente di oboe alla prestigiosa Staatliche Hochschule fur Musik di Karlsruhe e terrà una masterclass di tre giorni al Conservatorio di Musica “Pergolesi” per i giovani studenti che potranno scoprire i segreti di questo strumento a fiato, spesso protagonista in orchestra.
Una collaborazione, questa tra la Gioventù Musicale e il Conservatorio che offre la possibilità, ai giovani strumentisti, di assistere a lezioni di grandi maestri e al grande pubblico di ascoltare interpreti di rango.

Thomas Indermuhle è nato a Berna nel 1951 da una famiglia di musicisti svizzeri. Ha suonato per molti anni come oboe solista nella Netherlands Chamber Orchestra e nella Rotterdam Philarmonic Orchestra. Nel 1974 è stato premiato al Concorso Internazionale di Praga e nel 1976 all’ARD di Monaco. In seguito si è esibito come solista in Europa, Stati Uniti, Canada, Giappone, Corea, Australia. Ha fondato l’Ensemble Couperin con il quale si dedica al repertorio barocco. Svolge anche una intensa attività come direttore e didatta. Ha insegnato al Conservatorio di Zurigo e dal 1989 ha la cattedra di oboe alla Staatliche Hochschule fur Musik di Karlsruhe.

Silvia Ciammaglichella, nata a L’Aquila nel 1989, si è diplomata al Conservatorio “D’Annunzio” di Pescara nel 2009, conseguendo nel 2012 il biennio specialistico di II livello con il massimo dei voti e la lode. Ha preso parte a numerose masterclass dei maestri Eduardo Hubert, Annamaria Pennella, Gianluca Luisi, Orazio Maione, Vlad Dimulescu e Mats Widlund. È vincitrice di concorsi nazionali ed internazionali sia come solista che in formazioni da camera. All’attività concertistica affianca quella didattica, dopo aver frequentato il biennio ad indirizzo didattico al Conservatorio di Fermo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X