facebook twitter rss

Fermana, a Pineto per l’ultimo sforzo

SERIE D - I gialloblù incontrano un'avversaria insidiosa perché quasi salva e che quindi giocherà tranquilla. Alla capolista mancano 7 punti per l'agognato traguardo della Lega Pro. Urbinati ancora out, recuperano Forò e Mandorino. Con il Pineto all'andata (3-0) iniziò la serie positiva che ha portato i canarini in vetta
sabato 8 aprile 2017 - Ore 02:45
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – 30° giornata del campionato di serie D, cinque giornate al termine. Dopo aver superato Matelica e Vis Pesaro, le ultime avversarie della zona playoff, la Fermana è attesa dalla trasferta a Pineto.

Classifica generale serie D, gir. F

Fu proprio con i biancazzurri che iniziò la lunga serie positiva della Fermana (16 turni di imbattibilità), era il 27 novembre, 4 giorni dopo la sconfitta a Matelica nel recupero infrasettimanale. Il Pineto, risalito in serie D dopo quasi venti anni di tornei regionali abruzzesi, era quintultimo e fu sconfitto 3-0.

Ora, grazie all’abile lavoro di mister Daniele Amaolo e al rafforzamento della rosa, dopo una serie positiva è riuscito a portarsi a debita distanza dalle zone pericolose ed è vicinissimo alla matematica salvezza. Nel girone di ritorno è 4° in classifica dietro alla rivelazione Romagna Centro (prossima avversaria gialloblù) e alle due battistrada. La squadra biancazzurra è tranquilla ma in campo vorrà ben figurare al cospetto della capolista; per questi motivi sarà un’altra partita difficile per la Fermana che nelle ultime domeniche sembra tirare il fiato sia per la lunga corsa, sia perché stanno ricomparendo con più frequenza acciacchi e infortuni che forse vengono a dirci che i gialloblù hanno dato tutto quello che avevano, e forse anche qualcosa in più.

Pure alla Fermana manca poco per ottenere la “sua” matematica, in questo caso per la promozione in Lega Pro. I canarini, per essere irraggiungibili dal Matelica, devono conquistare almeno 7 punti, cioè una vittoria e quattro pareggi, e arrivare a 68: il Matelica più di 67 non potrà farne. In settimana Urbinati si è allenato a parte mentre Forò e Mandorino sono sulla strada della ripresa. Senè è ormai a posto ma domani sconta la terza e ultima giornata di squalifica e potrà giocare con la Juniores come sabato scorso.

A Pineto sono disponibili 500 posti nel settore ospiti; il campo sportivo locale “Mimmo Pavone” ne contiene 1000 al massimo, come a Recanati. La prevendita, non obbligatoria, è aperta ancora oggi al Fermana Store, orario continuato 10.00-19.00.

Classifica girone di ritorno

Arbitro – Maninetti di Lovere, terzo anno di D, nessun precedente; assistenti Orga di Moliterno e Urselli di Taranto.

Precedenti contro Daniele Amaolo – Come Allenatore: nel 2013/14 pareggio (1-1) a Recanati; l’anno scorso alla guida della Vis Pesaro, da subentrato, espugnò il “Recchioni” (0-1) portando all’esonero-dimissioni di Jaconi e all’arrivo di Destro; infine nel girone di andata di questo campionato sempre alla guida del Pineto che a Fermo è stato sconfitto 3-0 all’inizio della lunga striscia positiva della Fermana. Ben diciotto invece gli incroci con Amaolo giocatore, sempre con le divise di Sangiorgese e Monturanese, tra il 1981 e il 1991, tutti in Interregionale.

7 Precedenti a Pineto – Tutti in Interregionale tra il 1983 e il 1992: 3 pari (con Matricciani sulla panchina abruzzese), poi una sconfitta per i gialloblù (2-0, Ammazzalorso mister biancazzurro), segue una vittoria canarina (0-1, gol di Giordano Paoloni), infine due volte 0-0 (l’ultima nel dicembre 1991).

Paolo Bartolomei


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X