facebook twitter rss

Pineto – Fermana, sala stampa: per
Destro è il cuore che ha guidato le gambe

I PROTAGONISTI - Il tecnico gialloblù è vicino a sciogliere ogni riserva, sconfitto ma festante il collega sangiorgese Daniele Amaolo, con la salvezza matematica in tasca. Gioia anche per il giovane centrocampista Gadda, autore del pareggio
domenica 9 aprile 2017 - Ore 20:50
Print Friendly, PDF & Email

Flavio Destro nel dopo gara di Pineto

PINETO (TE) – La Fermana subisce la rete di Palumbo, pareggia con Gadda e strappa infine tre punti di capitale importanza con un gol di D’Angelo sulla quale pende il dubbio dell’autogol. Poco importa, perché da stasera tra i canarini e la Lega Pro la differenza è un alito di vento che, a conti fatti, qualora nel pomeriggio di giovedì il Matelica non dovesse vincere sulla Vis Pesaro, renderebbe la sfida contro il Romagna Centro una vetrina per i protagonisti della stagione trionfale.

Il tecnico del Pineto, Daniele Amaolo

Tornando alle dinamiche di giornata, apre l’analisi del match Daniele Amaolo, sangiorgese doc, tecnico della squadra di casa che si porta ai microfoni con un inaspettato sorriso e ne spiega subito il motivo: “Paradossale dire per me, che tengo, come giusto, ad ottenere sempre un risultato positivo, che la sconfitta di oggi non è poi così amara, perché ci permette comunque di agguantare la matematica salvezza”. Infatti, la concomitanza di risultati favorevoli provenienti dagli altri campi ha fatto sì che il Pineto si possa definire salva a quattro giornate dalla fine. “Ci tenevo a fare bene contro la Fermana e, sinceramente, non mi sento di rimproverare i miei ragazzi: si sono comportati con onore in campo dinanzi ad un’avversaria che aveva una motivazione elevatissima. Il nostro spirito è quello di non mollare mai: mi hanno voluto in questa società perché convinti di meritare di rimanere in questa categoria e, vedendola giocare oggi, ne sono veramente fiero, e penso che, aldilà del risultato su carta, la grinta dei miei giocatori sia più che all’altezza della serie D”.

Mister Flavio Destro, palesemente scaramantico ma velatamente ironico, a chi gli dice di avere già in tasca la Lega Pro, risponde: “Beh, non si dice ‘già’, io direi piuttosto ‘quasi’”. Così mette a tacere i vari calcoli e numerologie che vengono sottoposti al suo esame e vira subito il commento sulla gara odierna: “Devo dire che i miei ragazzi meritano un elogio per lo spirito che ancora una volta non hanno smentito: ribaltano il risultato quando messi sotto pressione. Una squadra che nelle ultime settimane è rimasta un po’ acciaccata da infortuni più o meno rilevanti, oggi privata del suo capitano, ha dimostrato che la forza è nel gruppo, nella coesione e questo ci ha permesso vincere contro una squadra sana ed in forma come il Pineto”. Ed oggi, quando a fine partita si è sciolto in un’esultanza meno contenuta del solito stringendo la mano ai tifosi appesi alle reti contenitive degli spalti, chiude con uno slogan emotivamente emblematico: “Siamo riusciti col cuore dove non ne avevamo più con le gambe”.

Il centrocampista gialloblù Andrea Gadda

L’ultima parola spetta al giovanissimo marcatore canarino Andrea Gadda, classe 1993. Modesto e con un sorriso rivolto ai compagni, conferma che il segreto della vittoria è insito nello spirito di gruppo e si dimostra felice per il suo primo gol: “Abbiamo sfruttato l’opportunità, come facciamo sempre e cercato la rimonta da subito; stavolta sono riuscito ad intercettare la traiettoria dell’angolo battuto da D’Angelo per metter dentro la mia prima e tanto desiderata rete in gialloblù”. Stuzzicato sulla Lega Pro risponde rapido e sghignazzante: “Non dico nulla per adesso, il campionato non è finito!”. La prossima tappa di campionato, per come detto, potrebbe addirittura essere del tutto vana ai fini della promozione diretta. Con gli uomini del presidente Mauro Canil vittoriosi sui pesaresi, alla Fermana per spazzare via ogni dubbio nel merito basterà comunque conquistare la vittoria contro i romagnoli per sterilizzare ogni calcolo residuo.

Silvia Remoli

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X