facebook twitter rss

Il saluto di Pedaso a Monaldi:
“Ciao Guido, un brindisi a te, straordinario ragazzo”

mercoledì 12 aprile 2017 - Ore 17:15
Print Friendly, PDF & Email

 

 

di Andrea Braconi

Sulla sinistra la sede del Comune, che per anni è stata la sua seconda casa. Dall’altro la chiesa, da dove oggi pomeriggio in tanti lo hanno salutato, per l’ultima volta. Dell’ex sindaco Guido Monaldi, Don Ubaldo Ripa ha detto in apertura della funzione religiosa: “ha fatto tante cose belle e tante ne ha insegnate a tutti noi”, osservando quella bara davanti all’altare. A pochi metri da lui Andrea Ripani, che qualche minuto dopo regalerà al suo “amico innamorato della musica” proprio due brani di Fabrizio De André, “Via del campo” e “Canzone dell’Amore Perduto”.

Nella prima fila la famiglia di Monaldi, che ha scelto di devolvere le offerte alla Croce Verde. Poco distanti le autorità: il sindaco Barbara Toce (che lo ha ricordato come “un sindaco d’avanguardia ma vicino agli ultimi”), il suo vice Paolo Concetti, l’assessore regionale Fabrizio Cesetti, il consigliere regionale Francesco Giacinti, la presidente della Provincia Moira Canigola, il maresciallo dei Carabinieri Salvatore Marra, oltre a diversi sindaci e assessori della Valdaso.

Dietro, insieme a tantissimi cittadini, esponenti del sindacato, della politica fermana ma soprattutto quelli che con Monaldi hanno condiviso un lungo tratto di strada, in quei luoghi dove l’ex sindaco “utopista” ha saputo lasciare un segno indelebile, dando a tutti una straordinaria lezione di senso civico e di amore per la sua comunità.
Ma di questo addio rimarranno le voci (e le lacrime) di sua figlia Alice e di una nipote, che hanno ricordato la sua passione per la Roma (“Guido l’attaccante”), il suo girovagare tra il Lungomare dei Cantautori e le colline di Petritoli, fino a quel suo saper trasformare ogni tavolata in una festa. Con l’immancabile brindisi alla vita di chi rimarrà per sempre “uno straordinario ragazzo”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X