facebook twitter rss

#insalutefindapiccoli, la campagna sui Vaccini del gruppo Pd Marche fa tappa a Fermo

martedì 18 aprile 2017 - Ore 12:35
Print Friendly, PDF & Email

 

 

#insalutefindapiccoli, è partita la campagna di informazione sull’importanza dei vaccini del gruppo Pd del Consiglio regionale.  Dopo i primi due incontri sul territorio, è la volta di Fermo, giovedì 20 aprile, alle 17.30,  alla sala del Consiglio provinciale, dove verrà presenta la proposta di legge dei democrat che introduce la vaccinazione obbligatoria per i bambini che vogliano frequentare l’asilo nido o i centri d’infanzia pubblici o privati convenzionati. Le Marche sono la seconda regione, dopo l’Emilia Romagna, a legiferare in materia.
Ad intervenire alla tavola rotonda Daniel Fiacchini, esperto in vaccinazioni, coordinatore gruppo tecnico vaccini e strategie di vaccinazione della Regione Marche. Lo specialista discuterà del tema, diventato negli ultimi anni controverso, insieme agli altri ospiti, medici ed operatori sanitari e dei servizi educativi del territorio, perché si sfatino falsi miti e si divulghino informazioni scientifiche e corrette su un argomento di assoluto rilievo per la sicurezza ed il benessere della collettività.

Insieme a Fiacchini, parteciperanno all’incontro, Alessandro Ranieri, coordinatore d’ambito XIX – referente Uoses, Fabrizio Volpini, presidente della commissione Sanità dell’Assemblea legislativa delle Marche, Giuseppe Braico, pediatra di libera scelta, Giuseppe Ciarrocchi, direttore del dipartimento di prevenzione Area vasta 4. Ad introdurre i lavori, il capogruppo in Consiglio regionale, Gianluca Busilacchi, il consigliere Francesco Giacinti e la presidente della Provincia di Fermo, Moira Canigola. Conclusioni affidate al presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli.

A spingere il gruppo Pd del Consiglio regionale ad intervenire in materia, sia a livello legislativo sia formativo-culturale, il calo delle vaccinazioni che sta colpendo l’Italia e le stesse Marche. In regione si è 3 punti sotto a quel 95% considerato dall’Oms il livello di sicurezza di una comunità contro le malattie infettive più pericolose. “Un fenomeno – spiegano i promotori dell’iniziativa –  che ha come diretta conseguenza la ricomparsa di malattie dalle gravi complicanze che si pensavano scomparse. Un esempio su tutti, il morbillo. Anche le Marche sono a rischio epidemia e la cronaca ci parla della comparsa in regione di sei casi, tre adulti e tre bambini, questi ultimi costretti al ricovero”. “La scelta del Pd di avanzare una proposta di legge è una scelta di responsabilità per una comunità più civile ed in salute”, le parole del capogruppo Busilacchi.
A breve la legge arriverà in aula per la discussione e l’approvazione. Essa introduce l’obbligo del vaccino esavalente, che comprende poliomielite, difterite, tetano, epatite B, pertosse e emofilo, per i bambini che frequentano l’asilo nido o i centri per l’infanzia pubblici o privati convenzionati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X