facebook twitter rss

Nuova Juventina vincitrice
del campionato di Serie D

SERIE D - I bianconeri di Montegranaro, con la vittoria interna sulla Polisportiva Mandolesi, conquistano con tre giornate di anticipo sulla fine della stagione regolare il pass che vale la promozione diretta il Serie C2
sabato 22 aprile 2017 - Ore 00:29
Print Friendly, PDF & Email

Striscione celebrativo con scritto: “La matematica non è un’opinione. Benvenuta Serie C2”, sovrastato dall’euforia del vice presidente Roberto Luciani lanciatissimo verso il gruppo festante

MONTEGRANARO – Con la vittoria interna sulla Polisportiva Mandolesi la Nuova Juventina si è laureata matematicamente campione del Girone D di Serie D provinciale. A tre giornate dal termine dei giochi regolari la compagine di mister Simone Brasili, forte già alla vigilia di 11 punti di vantaggio sulla prima inseguitrice Futsal Monturano, ha dunque maturato il sostegno dell’aritmetica per il salto di categoria.

Da sinistra Marco Ramundo, il presidente Augusto Brasili e l’assessore allo sport Endrio Ubaldi

“Ha vinto la squadra più forte – dichiara il presidente Augusto Brasili – un collettivo basato su un mix di pezzi pregiati esperti e giovani di prospettiva frutto del nostro vivaio. Incastonati nella rosa della Prima squadra fresca di titolo tanti elementi riconducibili alla Juniores di mister Cristian Berdini, uscita prima di Pasqua in semifinale playoff per la conquista del circuito regionale. Dalla stessa è in partenza il classe ’98 Marco Ramundo, chiamato dalla rappresentativa marchigiana a difendere i colori territoriali nell’imminente Trofeo delle Regioni. Per quanto stiamo facendo in stagione non posso di certo non ringraziare il prezioso vice presidente Roberto Luciani”.

Luca Romitelli, il “Michael Jordan” della Nuova Juventina

“Non c’è due senza tre – esordisce lo stesso Luciani -, perché dopo aver vinto il percorso provinciale della Coppa Marche ed il campionato di D, adesso è volta di pensare a come riportare a casa la fase decisiva della trofeo regionale. A rendere indimenticabile la stagione poteva esserci la finale della Juniores, accarezzata per lunghi tratti e svanita nella seconda metà della ripresa. Al di la di tutto i nostri giovani vanno ringraziati per aver dato in campo il 150%”.

Compagine campione costruita sapientemente dove brillano i pilastri Testella, Marzetti e l’italo – brasiliano Favetti, elementi di categorie superiori chiamati dal vertice bianconero a fungere da solido telaio per la creatura ben guidata dal tecnico Simone Brasili. In porta praticamente due titolari come Coppari e Pierini, mentre Romitelli e Menchi rimpolpano le quote over. Catini, Marco e Mattia Ramundo, Ciccioli, Grasselli, Di Chiara, Bacaloni, Caminonni, Ciucani, Khiar, Pavoni e Marboni le pedine a turno utilizzate in stagione tra la D e la Juniores sopra citata.

Paolo Gaudenzi

Simone Brasili, tecnico fresco campione della Serie D nel raggruppamento Macerata – Fermo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X