facebook twitter rss

Torna in città per il week end
e trova la casa occupata da balordi

PORTO SAN GIORGIO - I proprietari sono tornati in città lo scorso 22 aprile e, arrivati nella loro casa in via xx settembre, hanno fatto la spiacevole scoperta. Allertati i carabinieri a cui è stata sporta denuncia
lunedì 24 aprile 2017 - Ore 11:03
Print Friendly, PDF & Email

La casa di proprietà della famiglia Feriozzi

di Giorgio Fedeli

Una disavventura che dire spiacevole è sicuramente riduttivo, quella capitata a Pier Paolo Feriozzi e al fratello Giovanni lo scorso 22 aprile. Lui, con moglie e figli a seguito, in occasione del week end appena trascorso, da Roma, dove lavora, è tornato a Porto San Giorgio per passare qualche ora al mare con i suoi cari. Ma una volta arrivato in città, e aperta la porta di casa, lui e il fratello, con cui divide la sua proprietà in via xx settembre, al civico 74, si sono trovati dinanzi dei balordi. E in casa i segni di bivacchi continui. All’appello mancavano anche dei materassi e delle bici. Quei materassi con ogni probabilità sono gli stessi avvistati a poche decine di metri in linea d’aria, sulla spiaggia, usati da qualcuno per bivacchi “sotto le stelle”: “Sono 58 anni che avendo casa, passo le mie vacanze a Porto San Giorgio. Il 22 aprile – racconta Feriozzi contattato al telefono – mi sono trovato la casa occupata da un gruppo di sbandati presumibilmente di origini africane. Dalla casa mi hanno portato via tutto, bici, vestiti, materassi”. A quel punto è scattata la chiamata al 112 con i carabinieri a intervenire sul posto. Ai militari dell’Arma Feriozzi ha anche sporto denuncia. All’arrivo delle divise gli occupanti si erano, però, già allontanati.

“Gli occupanti, al momento della chiamata alle forze dell’ordine, erano ancora in casa e noi avevamo paura avendo con noi anche dei bambini. Ci siamo trovati faccia a faccia dentro casa con due persone minacciose. Mi hanno distrutto casa. Siamo stati costretti a andare a dormire in albergo. Possibile che a Porto San Giorgio siamo arrivati a questo livello. Sabato tornerò in città per cercare di recuperare quello che è mio. Ma purtroppo mi è stato consigliato di murare tutto fino a quando non iniziamo i lavori di ristrutturazione che avevamo in programma. E sono soldi e spese. Uno di quegli occupanti ha anche detto di non aver rubato lui i miei averi. Sarebbero stati quelli che c’erano prima di lui”. Anche alcuni residenti in zona confermano “strani movimenti da quelle parti, intorno alla casa”. “Dunque – aggiunge Feriozzi – casa mia è diventata una sorta di base per i balordi. E chissà cosa succede lì dentro. Forse qualcuno ci spaccia anche. Mia moglie e mia figlia hanno paura di starci. Attenzione dunque, a Porto San Giorgio, può succedere anche questo. Abbiamo motivo di credere che quest’occupazione sia in corso da una decina di giorni. I vicini non si sono accorti di nulla. Ma ora alcuni di loro sono preoccupati. Vivere in quella casa è il mio sogno da pensionato” ma per il momento per Feriozzi è diventata un incubo.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..



7 commenti

  1. 1
    Carlo Zurloni via Facebook il 24 aprile 2017 alle 11:48

    Il signore ha ragione ma la casa è decrepita , di solito si occupano case visibilmente diroccate

  2. 2
    Carlo Cochetti via Facebook il 24 aprile 2017 alle 12:57

    Fossi un barbone penserei che la casa è messa peggio di me

  3. 3
    Enzo Cini via Facebook il 24 aprile 2017 alle 13:35

    Grazie PD. Entro qualche tempo non potremmo uscire più di casa neanche per fare la spesa.

  4. 4
    Fabriani Donato via Facebook il 24 aprile 2017 alle 15:56

    Ma nessuno li mette in carcere questi balordi ???? ????? ?????

  5. 5
    Luigi Pastore via Facebook il 24 aprile 2017 alle 17:52

    Io multerei i proprietari di quella casa x ABBANDONO!

  6. 6
    Luigina Vagnoni via Facebook il 24 aprile 2017 alle 18:06

    decrepita o meno esiste il diritto di proprietà

  7. 7
    Gianni Capancioni via Facebook il 24 aprile 2017 alle 21:50

    il diritto di proprietò va salvaguardato in ogni caso

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X