facebook twitter rss

La minoranza contro il sindaco Toce, variante al piano regolatore al centro delle polemiche

PEDASO - I consiglieri di minoranza:"Variante chiusa nel cassetto da tempo ma che all'improvviso torna a vedere la luce a poche settimane dalla tornata elettorale, rischiando così, visti i tempi burocratici, di vincolare la futura amministrazione con una scelta che nell'immediato non potrà di certo concretizzarsi "
giovedì 27 aprile 2017 - Ore 14:04
Print Friendly, PDF & Email

 

“A poco più di un mese dalle elezioni il sindaco di Pedaso Barbara Toce conferma la sua approssimazione nel governare e nell’affrontare le questioni inerenti l’amministrazione comunale”.  Inizia così l’attacco al primo cittadino a firma degli esponenti di minoranza  Maria Grazia D’Angelo e Giuseppe Galasso.
“Nella seduta del Consiglio Comunale convocato per mercoledì 26 Aprile alle ore 21 – spiegano –  è mancato il numero legale.  Noi, Gruppo di Minoranza, palesatasi l’assenza della meta’ dei consiglieri della maggioranza, abbiamo deciso consci dell’importanza del nostro ruolo di controllo, di non prender parte all’assise evitando così che si portasse al voto una variante al PRG. Variante chiusa nel cassetto della Sindaca da tempo ma che all’improvviso torna a vedere la luce a poche settimane dalla tornata elettorale, rischiando così, visti i tempi burocratici, di vincolare la futura amministrazione con una scelta che nell’immediato non potrà di certo concretizzarsi e che si sarebbe potuta prendere in considerazione in futuro vista la volontà del privato.  Questa politica non ci appartiene e ribadiamo che questi vecchi metodi politici hanno stufato non solamente noi ma moltissimi pedasini che si sentono presi in giro dalle iniziative finalizzate solamente alla prossima tornata elettorale senza considerare l’attenzione per il bene comune”.

“Come sia possibile o perlomeno pensabile una tale accelerazione? – proseguono i consiglieri di minoranza – che cosa ha spinto il primo cittadino a sobbarcarsi di tale scelta a ridosso delle elezioni e soprattutto come può il Sindaco Toce pensare di intervenire su determinati e determinanti argomenti senza nemmeno poter contare sulla presenza della maggioranza?  Forse sperava sulla presenza della minoranza per raggiungere il numero legale? Ci si chiede, infatti, come mai dopo anni di inutili e accese richieste da parte dei consiglieri di minoranza di posticipare i consigli comunali dalle 19 alle 21 di sera, il Sindaco ha deciso di accogliere tali richiesta solo per la seduta di ieri?
Forse sperava in un colpo di testa della Minoranza? Errore caro Sindaco!  Siamo sempre più convinti della totale inadeguatezza dell’attuale amministrazione comunale in particolare della Sindaca che si dimostra nuovamente incapace e inadeguata persino nel gestire il consiglio comunale, figuriamoci un intero comune. Pedaso si merita amministratori migliori, più capaci e maggiormente presenti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X