facebook twitter rss

Si alza il sipario su “Lista si cambia”
in appoggio alla Petracci

PORTO SAN GIORGIO - La sede della Società Operaia ha ospitato l'ufficializzazione qualche istante fa sia di questa che della seconda lista della Petracci
sabato 6 maggio 2017 - Ore 18:39
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi
Lista si cambia è la prima delle due compagini che appoggiano la candidatura a sindaco dell’imprenditrice Alessandra Petracci. Dodici gli aspiranti consiglieri: Nicola Arbusti (funzionario giuridico pedagogico), Alessandro  Campoli (artigiano parrucchiere), Doriana Carducci (proprietaria e gestrice di un B&B), Sabina Casaluce (insegnante di scuola primaria), Maria Laura  Cicchese (agente di viaggio), Stefano Dovleche Giogrini  (studente), Monja Ercoli (impiegata), Michele Ferrini  (avvocato), Giuliano Mannucci  (pensionato), Giuliano Perticarini  (gestione spiaggia), Luisa Serroni (impiegata), Marco Sollini (consulente illuminotecnico).

 

La sede della Società Operaia ha ospitato l’ufficializzazione qualche istante fa sia di questa che della seconda lista della Petracci (leggi l’articolo). Tanta la curiosità intorno ai nomi ora svelati.
Lista di giovani a cui la Petracci guarda con particolare attenzione. Dice di voler fare un solo mandato perché il compito che sente di più è quello di “traghettare i giovani. Saranno loro a portare avanti i progetti ed a pensare al futuro della città. Noi poniamo le basi”. La Petracci “traghettatrice” non ha dubbi. “Sono loro la forza di Porto San Giorgio”. Ed è a loro che la candidata lascia la parola per presentarsi e approfondire alcuni dei punti programmatici. Scorrono allora le idee e le proposte. C’è entusiasmo intorno alla coalizione e al progetto elettorale.

 

C’è tempo per parlare anche della Società Operaia, al centro di uno scontro tra il sodalizio e l’amministrazione comunale. L’idea della Petracci è quella di svincolare la nomina del direttore della biblioteca dall’approvazione del comune, oggi invece prevista dalla convenzione che regola i rapporti tra i due enti.

Alessandra Petracci

I 10 PUNTI DEL PROGRAMMA
Con lo sguardo rivolto al futuro: il #progettogiovani
I giovani devono riappropriarsi di Porto San Giorgio, sono loro che dovranno portare avanti la città, da protagonisti, ed è per questo che le mie liste sono costituite in maggioranza da giovani e che verrà creata una delega specifica alle politiche giovanili e sport.
COSA PREVEDE IL #PROGETTOGIOVANI
> realizzazione di un centro di aggregazione per ragazzi, dotato di sala prove, connessione Wi-Fi e spazi per studiare a orario continuato o per organizzare feste ed eventi;
> connessione Wi-Fi ad accesso libero in città
> realizzazione Cittadella dello Sport con campi sportivi, pista d’atletica e piscina comunale;
> realizzazione Skate Park;
> realizzazione di eventi sportivi, di identificazione per la città a livello nazionale;
> coinvolgimento dei giovani nella promozione e nella realizzazione di progetti condivisi con la città, con i commercianti, con le persone anziane e con gli chalet, nel pieno rispetto delle esigenze di tutti;
> emanazione di bandi per la costruzione di nuove abitazioni in edilizia convenzionata destinate a giovani e a giovani coppie che saranno il futuro della città.

 

Il municipio in centro città: sicurezza e servizi alla portata di tutti
Porto San Giorgio è una delle poche città in Italia ad avere la sede del Municipio in periferia. Il nostro progetto di riqualificazione del centro storico prenderà le mosse dall’area dell’ex cinema Excelsior, sulla quale andremo a realizzare il nuovo Municipio della Città, insieme ai principali uŒci e al comando di Polizia Municipale: più sicurezza in centro, più comodità per gli abitanti di tutti i quartieri.

Nuova vita al commercio in città: un supporto concreto per i negozianti
Puntare sul commercio per far rinascere la città: saremo al fianco dei commercianti di Porto San Giorgio con tre principali provvedimenti:
> abbassamento delle tasse comunali;
> intermediazione con proprietari per calmierare gli affitti;
> intermediazione per finanziamenti a start-up e nuove imprese avviate da giovani o donne, per favorire la ripresa di turismo, commercio e terziario.
> estensione dell’orario d’apertura su richiesta

Porto San Giorgio città turistica tutto l’anno: Il #PROGETTOTURISMO
Turismo significa lavoro, lavoro significa benessere per tutti. Il nostro compito è quello di rendere Porto San Giorgio un centro di interesse per il turismo sportivo, il turismo verde e il turismo congressuale, e portare persone in città tutto l’anno, non solo in estate.
Lo andremo a fare attraverso un’attività di promozione da sviluppare in collaborazione con gli altri comuni del territorio e con gli imprenditori della zona; una sinergia che promuova l’intera offerta turistica, culturale, gastronomica e ambientale della regione e che crei nuovi posti di lavoro in tutta la zona.
Cosa prevede il #progettoturismo:
– completamento della Ciclovia Adriatica;
> realizzazione della Cittadella dello Sport;
> riqualificazione di Riva Fiorita;
> realizzazione di un palacongressi presso l’area dell’Ex Mercato ittico,
con impianto di talassoterapia integrato.

Porto e aree abbandonate: finalmente con noi #sicambia
L’ex Area Cossiri, l’area del cinema Excelsior, il Porto, Cinema Italia, la Salara, la fornace Branella: la città è piena di aree abbandonate che aspettano solo di riprendere vita. È nostro preciso impegno farlo, con progetti di riqualificazione a medio e lungo termine che permettano a cittadini e turisti di vivere una nuova Porto San Giorgio, da subito e per lungo tempo.
Diventa prioritario quindi rivisitare ed aggiornare il piano regolatore fermo al 1996, al centro del quale porre l’ecosostenibilità delle tecniche costruttive, l’arredo urbano, parchi pubblici, la qualità della vita e l’urbanizzazione delle periferie. Fra gli altri interventi (ristrutturazione delle zone storiche della città, valorizzazione della Rocca e della passeggiata delle mura, sistemazione del cimitero storico accanto alla chiesa di San Giorgio, ecc.) andremo a costruire un piccolo cinema multisala sull’area dell’ex cinema Italia, e con l’occasione andremo a riqualificare tutta la zona circostante con parcheggi e nuove attività commerciali di ritrovo per i frequentatori del Cinema e non solo.
Nel nostro progetto di riqualificazione della città, particolare attenzione verrà inoltre riposta nelle opere di sistemazione degli edifici pubblici e scolastici danneggiati dal terremoto.

Alessandra Petracci

Traffico più leggero e a misura d’uomo, in tutta la città: il #progettoviabilità
Porto San Giorgio ha bisogno di un sistema di gestione del traffico più moderno e fluido, pensato sulle esigenze di tutti i cittadini.
COSA PREVEDE IL #PROGETTOVIABILITÀ:
> realizzazione di aree parcheggio per residenti e turisti, servite da navette e stazioni di biciclette pubbliche, sia in zona nord che in zona sud;
> incanalamento del traffico pesante (camion) verso l’autostrada, spostandolo dalla statale, tramite ordinanza del Sindaco (consentito solo per operazioni di carico/scarico in città);
> basta multe indiscriminate! Regolamentazione dei parametri di attivazione di T-Red e Autovelox e segnalazioni ben visibili: l’obiettivo è la vera prevenzione, non fare cassa con i soldi di cittadini e turisti
> realizzazione ponte di passaggio ciclabile fra Porto San Giorgio e Marina Palmense (per collegamento con Ciclovia Adriatica).

Incentivi alla raccolta differenziata e isole ecologiche in ogni quartiere: il #progettorifiutizero
I rifiuti sono un valore e la raccolta differenziata una risorsa preziosa per tutti i cittadini; il nostro #progettorifiutizero è pensato per migliorare sensibilmente il sistema di gestione dei rifiuti di Porto San Giorgio, sulla base di quanto avviene nelle principali città europee.
COSA PREVEDE IL #PROGETTORIFIUTIZERO:
> basta rifiuti abbandonati in strada! Realizzazione, in ogni quartiere, di isole ecologiche per la raccolta dei rifiuti dotate di sistemi incentivanti per la raccolta differenziata, che premino il cittadino che ricicla i materiali;
> realizzazione di bagni pubblici ecologici da posizionare in luoghi strategici della città;
> realizzazione di centri di smaltimento per escrementi canini in giro per la città;
> istituzione di un servizio di volontariato di “guardie ecologiche”;
> promozione di forme convenzionate di gestione e manutenzione delle aree verdi da aŒdare a gruppi di quartiere e/o associazioni di cittadini.
Telecamere e controllo del vicinato: il #progettosicurezza
Una città più viva è una città sicura, una città più sicura è una città più viva.
COSA PREVEDE IL #PROGETTOSICUREZZA:
> spostamento in centro del comando di Polizia Municipale;
> installazione di nuove telecamere in tutti i punti strategici della città;
> organizzazione attiva di gruppi di Controllo del Vicinato in tutti i quartieri di Porto San Giorgio;
> presenza adeguata e continua del nostro corpo di polizia municipale anche nei quartieri periferici (Vigili di Quartiere).

Una città piena di storia e tradizioni: Porto San Giorgio riparte dal #PROGETTOCULTURA
Per attrarre turismo in tutti i mesi dell’anno, per una Porto San Giorgio più viva, per diffondere il valore della nostra storia alle giovani generazioni, e a quelle meno giovani: la città rinasce dalla Cultura.
COSA PREVEDE IL #PROGETTOCULTURA:
> realizzazione di una mostra permanente di arte contemporanea in collaborazione con i ragazzi del Liceo Artistico;
> erogazione di incentivi comunali per l’apertura di un Caffè letterario;
> realizzazione di un piccolo cinema multisala cittadino;
> realizzazione di un teatro all’aperto in zona Porto;
> realizzazione di eventi periodici di arte, artigianato, prodotti tipici enogastronomici locali, nazionali ed internazionali.

 

Anziani, persone in difficoltà, politiche sociali ed immigrazione: con noi #sicambia, ma tutti insieme
Sono sempre di più le persone in diffcoltà anche a Porto San Giorgio, ed è per questo che apriremo una mensa in collaborazione con la Caritas e attiveremo un numero telefonico per ricevere i pasti a domicilio, in caso di accertata impossibilità di spostamento.
Particolare attenzione sarà rivolta agli anziani, con momenti di aggregazione e coinvolgimento che li vedranno protagonisti nell’insegnamento delle tradizioni e dei lavori di una volta.
Realizzeremo inoltre un centro sociale per anziani, che funga da punto di aggregazione ma anche da fulcro per attività di tipo culturale o ricreative.
Mai più soli: a Porto San Giorgio ci sono molti anziani che vivono senza parenti in casa. Sarà nostra priorità destinare fondi per attivare, affidandolo alla Croce Azzurra, un servizio di teleassistenza h24 per intervenire per qualsiasi tipo di necessità.

Ecco “Lista si Svolta”, la seconda formazione della Petracci

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X