facebook twitter rss

Confabitare, la replica alla Marsili del presidente del Fermano Paccapelo:”Siamo cresciuti”

FERMO - Il presidente provinciale di Fermo Renzo Paccapelo: "Ci muoviamo nel nostro territorio con attività sindacale di tutela dei proprietari e questo ci è riconosciuto dalle sempre più numerose ed autorevoli adesioni e dagli attestati di stima e fiducia. Se qualcuno non è d’accordo o non condivide deve avere le credenziali giuste per poter disquisire"
domenica 7 maggio 2017 - Ore 11:48
Print Friendly, PDF & Email

 

Botta e risposta all’interno di Confabitare Fermo dopo le dimissioni della presidente regionale Marica Marsili e l’attacco al presidente provinciale fermano Renzo Paccapelo (leggi l’articolo).

Immediata arriva la replica di Paccapelo che spiega:”Marica Marsili è stata Presidente di Confabitare Macerata e nominata Presidente Regionale, in quest’ultimo incarico non ha mai svolto alcuna attività. Basti ricordare l’assenza di Confabitare al tavolo regionale sulle morosità incapienti, dovetti contattare io il funzionario addetto per poter far partecipare Confabitare, attraverso la Presidente di Pesaro alle riunioni della commissione. Inoltre avrebbe dovuto occuparsi del territorio della Provincia di Macerata, a Fermo, Confabitare è presente da anni con centinaia di associati, organismi democraticamente eletti, l’ultima assemblea si è tenuta a Porto San Giorgio domenica 2 aprile”

Paccapelo che aggiunge: “Perché la Marsili assume d’ufficio la difesa dell’amministrazione di Porto Sant’Elpidio e del Sindaco in particolare?  Le nostre prese di posizione  sono state sempre documentate e riferite a vicende amministrative, per le quali abbiamo sempre offerto soluzioni alternative o integrative, vedasi l’accordo per la riduzione dei canoni, con il nostro protocollo d’intesa, la modifica dell’art. 62 del regolamento edilizio del comune per il quale da tempo abbiamo proposto una compensazione economica, soluzione alla quale sta arrivando in queste settimane anche il Comune, ovvero il progetto RIF per il recupero a costo zero per i proprietari e per il comune delle case fatiscenti del borgo marinaro. Chi fa polemica? Noi, intendendo Confabitare Fermo come abbiamo sempre fatto, ci muoviamo nel nostro territorio con attività sindacale di tutela dei proprietari e questo ci è riconosciuto dalle sempre più numerose ed autorevoli adesioni e dagli attestati di stima e fiducia. Se qualcuno non è d’accordo o non condivide deve avere le credenziali giuste per poter disquisire“.

Paccapelo aggiunge:”La Marsili avrebbe voluto forse il monopolio della rappresentanza di Confabitare anche per il Fermano, tanto da aver chiesto la nostra espulsione e in quest’ottica si è permessa di smentire una nostra presa di posizione a mezzo stampa, coinvolgendo il Presidente nazionale ignaro delle vicende che stavamo trattando. Come si è potuta permettere, in virtù di quale autorità e autorevolezza? Se avesse voluto coordinare o collaborare poteva farlo, nessuno  lo ha impedito. E’ la storia a parlare, in tanti anni siamo sempre cresciuti e riconosciuti come autorevoli e affidabili, anche nei momenti nei quali non eravamo legati ad alcuna associazione nazionale o prendevamo di mira il ‘potere’ che fossero i Consorzi di Bonifica i sindaci o la Provincia per la viabilità”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X