facebook twitter rss

L’estate fermana si colora di blu:
consegnate a Roma le bandiere Fee

ROMA - La cerimonia si è tenuta questa mattina nella sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche alla presenza dei rappresentanti della Foundation for Environmental Education (FEE)
lunedì 8 maggio 2017 - Ore 16:11
Print Friendly, PDF & Email

Fermano protagonista questa mattina a Roma in occasione della cerimonia di consegna delle Bandiere Blu. Nella sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche i rappresentanti della Foundation for Environmental Education (FEE) hanno consegnato gli importanti vessilli ai rappresentanti di 163 Comuni, di cui 17 marchigiani (4 quelli della provincia di Fermo).

 

FERMO

“Un riconoscimento importante – commenta il sindaco Paolo Calcinaro – che va nella direzione che stiamo perseguendo da tempo e quindi della promozione della città da un punto di vista turistico e che ci impegna a fare sempre di più e meglio – ha detto il Sindaco Calcinaro.

“Ringrazio il sindaco e l’assessore Ciarrocchi per avermi delegato a partecipare a questa cerimonia – aggiunge il consigliere comunale Massimo Monteleone, presente a Roma -. E’ senza dubbio un riconoscimento che gratifica la nostra città per l’impegno a favore del mare e dell’ambiente che viene profuso dall’Amministrazione Comunale, grazie anche al sostegno dei cittadini”.

PORTO SANT’ELPIDIO

“L’ottima qualità ambientale e la gestione sostenibile del territorio sono valsi alla nostra città la decima Bandiera Blu – afferma il sindaco Nazareno Franchellucci -. Gli oltre 7 km di piste ciclabili, le innumerevoli aree gioco dedicate ai più piccoli, la pineta ed i giardini pubblici e le molteplici iniziative volte alla promozione di un turismo sempre più responsabile ed ecosostenibili sono valsi a Porto Sant’Elpidio l’attribuzione anche quest’anno dell’importante vessillo.”

“Questo prestigioso riconoscimento – spiega il vice sindaco Annalinda Pasquali – costituisce una garanzia di qualità non solo per il turista, ma anche per i residenti poiché rappresenta un importante segnale di quanto l’amministrazione si adoperi per uno sviluppo del territorio compatibile con l’ambiente. Porto Sant’Elpidio ha registrato un balzo in avanti notevole in termini di raccolta differenziata, di servizi per il cittadino ed il turista, per l’attenzione della qualità delle acque di balneazione e lo sviluppo sostenibile del territorio. A questo si aggiungono anche i corsi annuali di educazione ambientale rivolti alla popolazione in età scolastica e l’adesione alle campagne promosse dalle associazioni ambientaliste nazionali. Tutto ciò ha fatto di Porto Sant’Elpidio una delle mete preferite sul territorio provinciale con una presenza notevole di turisti, sopratutto nel corso della stagione estiva ed in occasionale di prestigiosi eventi sportivi a caratura nazionale che richiamano sempre centinaia di visitatori”.

“E’ un riconoscimento al lavoro quotidiano in materia di tutela e valorizzazione ambientale, con evidenti ricadute positive sull’offerta turistica – conclude l’assessore al Turismo Milena Sebastiani – Il conferimento della bandiera blu, che non è assolutamente scontato, oltre a certificare la qualità delle acque e delle spiagge premia i servizi offerti dalle imprese turistiche ma anche tutti quei servizi organizzati e messi in campo dall’amministrazione comunale come ad esempio il servizio salvataggio nelle spiagge libere. Siamo veramente felici del conferimento della bandiera blu, davvero molto significativo per noi e soprattutto in vista dell’imminente stagione balneare, rappresenta il miglior biglietto da visita. I turisti, infatti, nello scegliere le mete per le vacanze tengono molto in considerazione del fatto se una città sia stata insignita o meno della bandiera blu. L’anniversario del decimo anno rappresenta un traguardo importante che ci spinge a fare sempre meglio e rappresenta un obiettivo assolutamente da suggellare con una manifestazione come suggerito dalla stessa FEE”.

PORTO SAN GIORGIO

“Esprimo la mia soddisfazione per questo ennesimo ed importante riconoscimento – commenta il sindaco Nicola Loira – che ci stimola a fare sempre meglio e che, soprattutto, testimonia l’alta qualità dell’ambiente sangiorgese e della gestione dei servizi: perché se da un lato è cresciuta la quantità di rifiuti conferiti, dall’altro è salita anche la percentuale di raccolta differenziata. Il merito va ai cittadini ed all’ottima capacità organizzativa della San Giorgio Distribuzione Servizi”.

Per l’assessore a Catia Ciabattoni, intervenuta a Roma per ritirare il 18° riconoscimento per il suo Comune, “la conferma della Bandiera Blu qualifica maggiormente la proposta turistica che siamo in grado di offrire a chi ci sceglie per le proprie vacanze. La Bandiera Blu è un merito corale che va ripartito tra cittadini, operatori turistici, dipendenti comunali e la società comunale San Giorgio Distribuzione Servizi. Il trentennale della fondazione del premio sancisce una profonda sensibilità ambientale che, nel corso degli anni, è diventata valore aggiunto al lavoro dei singoli nell’accoglienza e nella fruibilità delle bellezze del nostro territorio”.

“Si deve entrare nella consapevolezza – conclude l’assessore Umberto Talamonti, anche lui presente a Roma – che l’ambiente è un argomento da trattare in un ambito più vasto di territori: non ha né confini, né recinti comunali”.

PEDASO

“Per il quarto anno consecutivo Pedaso ha confermato questo prestigioso riconoscimento – rimarca il sindaco Barbata Toce – sinonimo di un attività e di percorso serio fatto da questa Amministrazione sia sulla qualità ambientale che nel rispetto di una crescita sostenibile. Un ringraziamento va a tutti quelli che hanno lavorato, agli operatori turistici e ai cittadini che, con le loro buone prassi, hanno saputo tenere alti i livelli di sostenibilità ambientale, dando un valore aggiunto a questa nostra piccola realtà”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X