facebook twitter rss

Da urlo il primo Motor Show 4×4,
Zampaloni: “15 mila persone in due giorni”
e spunta anche l’idea moto per il 2018 (VIDEO)

PORTO SANT'ELPIDIO - Natura&Motori: "Abbiamo avuto anche un camion della Dakar che ci ha fatto vivere l'emozione del cappottamento. Forse faremo un evento simile anche in una città del nord delle marche ma Porto Sant'Elpidio resta la tappa numero uno"
lunedì 15 maggio 2017 - Ore 12:21
Print Friendly, PDF & Email

(foto da pagina Facebook Natura & Motori)

Si chiude con un successo ben al di sopra di ogni più rosea aspettativa, in primis per gli organizzatori, il primo Motor Show 4×4 di Porto Sant’Elpidio, una due giorni di off road lifestyle andato in scena sabato e ieri nella zona industriale di Porto Snat’Elpidio, poco distante dall’uscita dell’A14. A tirare le somme di un evento da applausi è Danilo Zampaloni, di Natura&Motori, che già pensa a come migliorare e incrementare una manifestazione che già di suo ha ampiamente dimostrato di viaggiare a gonfie vele. “Tutto è andato davvero benissimo, ben oltre le nostre migliori aspettative. Basti dire che in due giorni abbiamo registrato, solo dall’ingresso principale, conta-persone alla mano, ben 15 mila accessi. Le concessionarie che hanno partecipato sono rimaste davvero soddisfatte. Idem per i partecipanti e i visitatori. Insomma tutto ha funzionato alla grande per una manifestazione completa da ogni punto di vista. Oltre ai motori, infatti, abbiamo avuto la ristorazione, l’animazione con i dj set e tante attrattive. Vorrei sottolineare anche l’attenzione rivolta ai bambini. Sì perché per loro abbiamo pensato con i miniquad, i gonfiabili e i truccabimbi. Per i più grandi, di tutto e di più, anche i test-drive. Esibizioni di veicoli fuoristrada 4×4, Scuola guida fuoristrada, expo di auto, concessionarie, auto da corsa, musica e anche la cena spettacolo con “Nduccio” e stand gastronomici. C’è stato anche un camion della Dakar che ci ha fatto vivere l’emozione di un cappottamento, proprio come spesso accade durante la Parigi-Dakar. E come avviene lì, anche da noi i meccanici sono rimasti al lavoro durante la notte per rimetterlo in pista. E così è stato. Insomma chi ha partecipato, ha potuto vivere in prima persona quello che solitamente si vive solo tramite la tv. Insomma da noi la noia non sappiamo cosa sia. All’inizio qualche sponsor era un po’ scettico. Ma da oggi sono tutti increduli. Se ho delle idee per il futuro? Sì, tante. Per il momento sto pensando di ampliare la manifestazione tirando dentro anche le moto. Forse porteremo la manifestazione anche in una città del nord delle Marche ma, tranquilli, quella di Porto Sant’Elpidio rimarrà sempre la tappa numero uno”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X