fbpx
facebook twitter rss

Si riaccendono i riflettori del teatro Cicconi:
era chiuso dal 2014

SANT’ELPIDIO A MARE –“Il Teatro è, storicamente, il luogo identitario in cui tutta la Città si riconosce – dice in merito il Sindaco, Alessio Terrenzi – e fin da subito abbiamo lavorato per metterlo a norma e rimetterlo a disposizione della cittadinanza"
Print Friendly, PDF & Email


Il Teatro Cicconi torna ad aprire le porte al pubblico: venerdì 19 maggio, a partire dalle ore 18.30, si terrà la serata di riapertura nel corso della quale il Sindaco, Alessio Terrenzi, riconsegnerà il Teatro alla cittadinanza.
La struttura venne chiusa alla fine del novembre del 2014 e già dal giorno successivo il Sindaco si mise al lavoro per programmare gli interventi necessari per la riapertura. E’ stato subito approvato il progetto per l’acquisizione del Certificato di Prevenzione Incendi, successivamente si è provveduto a rifinanziare altri due interventi per la parte edile e la parte elettrica per poi investire nuove somme necessari per mettere a punto interventi indispensabili per la fruizione finale della struttura.
Ora arriva il momento di restituire il Teatro alla Città.
“Il Teatro è, storicamente, il luogo identitario in cui tutta la Città si riconosce – dice in merito il Sindaco, Alessio Terrenzi – e fin da subito abbiamo lavorato per metterlo a norma e rimetterlo a disposizione della cittadinanza. Con la riapertura del Teatro restituiamo alla Città il luogo di cultura per eccellenza, un contenitore in cui la creatività e la fantasia trovano il loro ambiente ideale. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato fino all’ultimo momento per il raggiungimento di questo obiettivo: una serie di interventi che hanno comportato una spesa di circa 200.000 euro per le casse comunali”.
Sono, inoltre, in programma ulteriori interventi con la realizzazione di guardaroba e biglietteria in un locale adiacente, sotto al loggiato.
“La riapertura del Teatro è un importante tassello nell’ambito della valorizzazione del Centro Storico – dice l’Assessore al Centro Storico Matteo Verdecchia – come punto di riferimento culturale a disposizione di tutti gli elpidiensi così come delle scuole che torneranno a disporre di uno spazio adeguato per le loro iniziative. E’ emozionante tornare in quegli spazi che sono a noi tanto cari: ho visto anche tanta curiosità da parte degli elpidiensi durante i lavori e sono certo che sarà un’emozione per tutti. Per noi il Teatro non è solo ordinaria amministrazione ma qualche cosa che va a toccare i sentimenti di ognuno con la magia del cinema, delle scene, del palco, del sipario. Sono emozioni prima che opere”.
Il programma della serata prevede il saluto delle autorità alle ore 18.30 con apericena a seguire. Alle ore 21.15 sarà proposto il concerto dell’Orchestra dell’Isc di Sant’Elpidio a Mare con la partecipazione straordinaria di Roberto Rossetti.
“Per la serata di riapertura abbiamo voluto coinvolgere realtà del posto – dice l’Assessore Torresi – e siamo particolarmente emozionati per questo momento. Ringrazio tutti gli uffici che hanno lavorato per arrivare puntuali a questo appuntamento e mi auguro che la cittadinanza voglia partecipare numerosa alla serata di domani”.
L’Assessore Norberto Clementi, Assessore alle Politiche per l’integrazione dei servizi con i Comuni limitrofi, sottolinea che “…nella programmazione futura l’impegno è anche quello di andare nella direzione di un utilizzo del Teatro in collaborazione con altri Comuni”.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X