facebook twitter rss

La lista Gruppo civico Sangiorgese
in piazza, idee e proposte:
“Nello Sprar non più di 5 soggetti”

PORTO SAN GIORGIO - Si chiede anche un'ordinanza anti-accattonaggio. Tra le proposte anche una struttura hotel per i giovani, una piscina comunale e la riqualificazione del lungomare
venerdì 26 maggio 2017 - Ore 15:05
Print Friendly, PDF & Email

Esponenti della lista “Gruppo Civico Sangiorgese”

di Sandro Renzi
Il Gruppo civico Sangiorgese si presenta. Lista nata sul web, quasi una scommessa per i suoi promotori. Vinta a pieno titolo però. Tant’è che la formazione è stata depositata lo scorso 13 maggio, termine ultimo per la presentazione delle liste, dopo aver formalizzato l’appoggio al candidato sindaco Agostini. Ed ora punta ad ottenere un buon riscontro dalle urne. Sono sedici gli aspiranti consiglieri comunali. Tutti nuovi per la politica locale. “Civici puri – ci tengono a sottolineare – che hanno deciso di mettersi in gioco per la prima volta, stanchi di vedere il paese in queste condizioni e pronti a dare una svolta”. Hanno scelto l’ex sindaco Agostini perché “è una persona preparata” sostengono ma non rinunciano al loro ruolo. “Per lui – hanno ribadito questa mattina in conferenza stampa alcuni candidati – saremo da pungolo oltre che stimolo. Abbiamo tante idee e tante proposte che vanno a toccare diversi settori”. Anche se il punto di partenza sarà la riqualificazione del lungomare e più in generale l’investimento nell’arredo urbano, volani per commercio e turismo. “Le politiche scellerate delle amministrazioni di centrosinistra hanno prodotto devastazione urbanistica e cementificazione selvaggia. E’ ora di porre rimedio a questa situazione. Tra le opere urgenti da realizzare ci sarà quindi il nuovo lungomare a cui si lega il rilancio del porto” hanno annunciato i componenti del Gruppo civico Sangiorgese che puntano ad intercettare fondi europei per “rivisitare piazze e giardini ed implementare le aree verdi, compresa piazza Mentana”. Il loro programma prevede pure l’apertura di una struttura-hotel per i giovani e la realizzazione di una piscina comunale. E si mira a favorire anche la riapertura di una discoteca a Porto San Giorgio. Fari puntati anche sul tema sempre caldo dell’ordine pubblico. “Chiediamo il forte ridimensionamento del centro Sprar destinato all’accoglienza dei richiedenti asilo. Non deve ospitare più di cinque soggetti”. Ma anche l’adozione di un’ordinanza anti-accattonaggio con “l’immediata espulsione di tutti coloro che la praticano, mentre la lotta alla vendita di merce contraffatta ad opera di soggetti extracomunitari deve costituire una priorità della nuova amministrazione che dovrà far cessare qualsiasi illegalità all’interno del territorio”. Insomma idee chiare in tema di sicurezza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X