fbpx
facebook twitter rss

Operazione sicurezza, Polizia di Stato in campo: 185 persone identificate solo nel Fermano

CONTROLLI - Particolare attenzione, spiega la Questura di Ascoli e Fermo, è stata posta ai territori rivieraschi in considerazione delle criticità per quanto attiene lo spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, fenomeni connessi allo sfruttamento della prostituzione e all’abuso di sostanze alcoliche
Print Friendly, PDF & Email

A seguito di una serie di episodi criminosi legati alla fenomenologia dei reati predatori è stato intensificata l’attività di prevenzione e sicurezza della Polizia di Stato nel territorio delle province di Ascoli Piceno e Fermo al fine di garantire un capillare controllo del territorio e aumentare la percezione della sicurezza da parte dei cittadini.

Il questore di Ascoli-Fermo Mario Della Cioppa

Particolare attenzione, spiega la Questura di Ascoli e Fermo è stata posta ai territori rivieraschi in considerazione delle criticità per quanto attiene lo spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, fenomeni connessi allo sfruttamento della prostituzione e all’abuso di sostanze alcoliche, con conseguenti criticità per l’ordine e la sicurezza pubblica, inoltre sono state rafforzate le misure a protezione degli obbiettivi ritenuti più a rischio, nonché verso i luoghi che registrano particolare affluenza e aggregazione di persone.
A tal scopo è stato programmato dal Questore Mario Della Cioppa uno specifico piano di intervento da parte della Polizia di Stato, con “Controlli straordinari del territorio” nelle giornate del 24, 25 e 26 maggio.
Le iniziative, sono il frutto dei tavoli tecnici permanenti, istituiti in Questura sulla base della relativa disposizione della Direzione Centrale Anticrimine, e sono state pertanto, finalizzate alla predisposizione di ogni idonea misura finalizzata a garantire la tutela della sicurezza pubblica e alla massima prevenzione e contrasto dei reati predatori, con particolare riferimento a furti e rapine e reati contro il patrimonio in genere.

I servizi di polizia svoltisi in questi giorni si sono avvalsi all’unisono di tutte le componenti operative della Polizia di Stato presenti nelle province di Fermo e Ascoli. Il dispositivo ha previsto l’impiego contemporaneo di personale della Questura, dei Commissariati distaccati, del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara.

Per quanto riguarda i risultati nella provincia di Fermo sono stati 16 i posti di controlli istituiti con oltre 185 persone identificate, tra queste una di loro si è vista il documento ritirato. Sono stati invece 138 i veicoli controllati con cinque contravvenzioni al codice della strada e una patente ritirata. Due inoltre le denunce scattate oltre ad una notifica di allontanamento dal territorio nazionale.

Nella provincia di Ascoli sono stati 9 i posti di controllo per un totale di 96 persone identificate, 63 veicoli controllati, 6 contravvenzioni al codice della strada. Spicca l’arresto di un uomo che, lo scorso 3 aprile, aveva rapinato un supermercato a San Benedetto del Tronto

 

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X