facebook twitter rss

I dubbi dei Cinque Stelle sul contributo di bonifica: “Perchè Loira non ha tutelato i cittadini?”

ELEZIONI - L'accusa nei confronti del primo cittadino di Carla Abbondi, candidata consigliere del movimento
sabato 3 giugno 2017 - Ore 12:40
Print Friendly, PDF & Email

“In questi giorni in molti abbiamo ricevuto le cartelle di pagamento per la riscossione dei ruoli di bonifica (anni 2014/2015) e gli avvisi bonari di pagamento per il 2016-2017. Sono da pagare? – si chiede Carla Abbondi, candidato consigliere per il Movimento di Porto San Giorgio -. Di fronte ad un esborso che, nella maggioranza dei casi, non supera venti euro che fai? Paghi (in molti casi il contributo ammonta a euro 0,10 che vengono aggiunte ad un contributo fisso di 18 euro)!”.

Prosegue la Abbondi: “L’esistenza del Piano generale di bonifica, regolarmente approvato dall’organo di controllo, presuppone che noi paghiamo il contributo. Ma attualmente non risulta adottato e approvato dall’organo di controllo nessun Piano Generale di Bonifica e quindi non esistono opere pubbliche di bonifica per cui io debba pagare il contributo richiesto.

Chi ci ha tutelato? Nel nostro comprensorio, uno dei membri designati dall’Assemblea dei sindaci è il sindaco di Porto San Giorgio, Nicola Loira.

Quando il Movimento 5 Stelle sarà chiamato ad amministrare questa città provvederà a supervisionare quanto riguarda il cittadino, con le giuste competenze”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X