fbpx
facebook twitter rss

Loira sul quartiere sud:
“Riqualificare l’area è una priorità”

ELEZIONI - Il sindaco uscente indica gli interventi previsti e le progettualità sviluppate insieme alla sua coalizione
Print Friendly, PDF & Email

La riqualificazione del quartiere sud tra le priorità del centrosinistra di Porto San Giorgio: lo ribadisce il sindaco uscente Nicola Loira, che spiega come all’interno del programma di governo della coalizione ci sia un capitolo a parte su quest’area, che definisce di importanza strategica.

“Oltre al porto – spiega Loira – lì ricadono spazi e strutture fondamentali ed è perciò necessaria una serie di interventi non più rinviabili e da affrontare con rapidità, lungimiranza ed equilibrio”.

Loira indica quattro punti essenziali:

Area ex Cossiri – Depuratore – Campo sportivo (ZPU8)

“L’area è un insieme di spazi che data la contiguità lineare e la compresenza di aree pubbliche e private, necessita di un masterplan che ne definisca il disegno urbano complessivo.

Le vicende societarie (richiesta di ammissione alla procedura concorsuale) del privato proprietario hanno finora bloccato la possibilità di definire tale disegno complessivo che, tuttavia, va perseguito con decisione.

Tutta l’area va ridisegnata unitariamente al fine di realizzare:

– lo smantellamento dei vecchi depuratori e la bonifica del sito;

– la realizzazione di un ingresso a Porto San Giorgio finalmente adeguato, con ampia strada a verde e alberatura;

– la migliore sistemazione degli spazi del campo sportivo, con la tribuna e la tettoia oramai fatiscenti e risolvere finalmente il problema della pista di atletica;

– realizzazione di ulteriori strutture sportive quali campi da tennis, basket e calcetto;

– eventuale realizzazione di campo da calcio in erba sintetica .

Tale riqualificazione dell’intero comparto renderebbe possibile la creazione di un polo sportivo, da poter utilizzare convenientemente anche per fini turistico – sportivi, con l’organizzazione di frequenti eventi sportivi, agonistici e/o amatoriali.

In subordine, qualora – a causa delle vicende societarie del privato che vanta sull’area, a norma di PRG, diritti edificatori importanti (circa 4.500 mq abitativo/commerciale) – non si riesca a definire in tempi brevi un confacente accordo pubblico-privato che definisca con chiarezza la dislocazione delle riedificazioni della parte ex Cossiri ed i relativi ruoli, tra privato e Comune, sarà necessario reperire le risorse finanziarie (fondi comunali e/o fondi comunitari) necessarie per la ristrutturazione degli impianti sportivi ivi presenti, compresa la improrogabile realizzazione della nuova pista di atletica leggera con i relativi servizi. Le risorse necessarie potranno anche essere reperite dall’alienazione delle aree dell’ex depuratore comunale e dell’attuale eco-centro, destinato al trasferimento.”

Pista ciclabile

“Inizierà proprio dal quartiere sud – dal nuovo ponte pedonale ciclabile sul fiume Ete che stiamo progettando insieme all’Amministrazione comunale di Fermo – una pista ciclabile permanente e protetta che abbiamo indicato tra gli obiettivi prioritari in un’ottica di riqualificazione del tessuto urbano e, soprattutto, come risorsa turistica decisiva. Come annunciato, entro l’anno provvederemo alla redazione di un progetto di sistemazione totale complessiva, anche con un eventuale concorso di idee.”

Area ex mercato ittico

“Riqualificazione dell’intera area mediante la destinazione a Centro Congressi Polivalente, da realizzare mediante la presentazione di un apposito progetto a valere sui fondi comunitari destinati allo sviluppo turistico ed alla riqualificazione urbana.”

Via Petrarca

“Dovrà essere garantita la pedonabilità dei marciapiedi e verrà fatto un intervento per il deflusso delle acque piovane, che attueremo con la stessa determinazione e con la stessa chiarezza di idee che ha contraddistinto la nostra azione in tutti questi anni.”

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X