fbpx
facebook twitter rss

Cinque quintali di vongole sequestrati dalla Guardia Costiera

OPERAZIONE - Dopo tre giornate di controlli, svolti in più riprese sia via mare che via terra, i militari della Guardia Costiera di Porto San Giorgio hanno sequestrato i prodotti
Print Friendly, PDF & Email

 

Nell’ambito delle attività di tutela del consumatore e di contrasto alle violazioni in materia di pesca illegale si è conclusa oggi un’operazione negli specchi acquei della provincia di Fermo che, nel corso di tre giornate di controlli svolti in più riprese sia via mare che via terra, sotto l’indirizzo della Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto ed il coordinamento del 7° Centro di Controllo Pesca di Ancona (comando regionale), ha visto i militari della Guardia Costiera di Porto San Giorgio porre sotto sequestro 5 quintali di prodotto ittico non tracciato (vongole) e potenzialmente pericoloso per il consumatore.

All’operazione hanno preso parte due mezzi nautici (dei Comandi di San Benedetto del Tronto e di porto San Giorgio) e due squadre a terra per un totale di 12 uomini. I 500 kg sequestrati erano destinati ad alimentare mercati paralleli che non garantiscono alcun controllo sulla genuinità del prodotto. Ai trasgressori venivano quindi elevate sanzioni amministrative per un totale di 4.500 euro ed il pescato, ancora vivo, veniva rigettato immediatamente in mare anche a tutela della stessa risorsa ittica.

I controlli sulla filiera della pesca sono regolarmente svolti dal Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera a seguito delle dipendenze funzionali dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali con il triplice obbiettivo di tutelare il consumatore finale, la risorsa ittica e gli stessi pescatori che operano nel rispetto delle norme e dei regolamenti di settore.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X