facebook twitter rss

Fermana, Simoni resta presidente
Destro confermato mister, Conti ancora d.g.

SERIE C - Queste per ora le uniche novità ufficiali uscite dalla prima assemblea dei soci di ieri sera. Si prosegue con l'allenatore che ha trionfato nel recente campionato, da definire i dettagli sull'accordo. Il direttore generale rimane con la delega al calciomercato dopo l'ottimo lavoro dell'ultimo anno
martedì 6 giugno 2017 - Ore 15:44
Print Friendly, PDF & Email


FERMO – Un incontro ancora preliminare quello di ieri sera tra i soci della Fermana F.C. con la situazione “fluida” perchè la decisione su molti altri punti è stata rinviata e dovrà essere convocata almeno un’altra riunione; in ogni caso entro la fine di giugno, termine per l’iscrizione in serie C, tutto dovrà essere stabilito.

Era presente anche il socio di maggioranza uscente Maurizio Vecchiola che, come detto più volte, da più di un anno ha espresso la volontà di uscire, pur rimanendo sponsor principale attraverso la multinazionale Finproject di cui lo stesso manager è amministratore delegato. Restano da decidere i dettagli su come veranno “spalmate” le sue quote tra gli altri soci.  A quanto pare è maggiore l’apporto economico di Vecchiola come sponsorizzazione che come comproprietario, visto che la gestione molto oculata della società porta a fine anno ad avere un disavanzo sostenibile. Inoltre, in aggiunta alla Finproject, ci saranno nuovi  sponsor e almeno uno nuovo sarà “pesante”.

Il coordinatore della società resterà il professor Umberto Simoni con i suoi figli, entrati nel sodalizio gialloblù solo 18 mesi fa e il cui nome è già scritto a caratteri cubitali nella storia secolare del club.

In merito all’allenatore Flavio Destro, c’è la decisione di entrambe le parti per la sua permanenza anche nel prossimo campionato di serie C 2017/18, manca solo la definizione dei dettagli dell’accordo, ma viene dato per scontato che vengano stabiliti a giorni.

Calciomercato – Intanto il dg Conti, a cui è stata rinnovata la delega alle operazioni di compravendita e che quindi svolgerà anche le funzioni di ds, ha già avviato tutta una serie di contatti preliminari, ma fin’ora non c’è nulla di concreto, per ora le parti si stanno solo “annusando”.
Però già si sa che i nuovi arrivi saranno centellinati, e molti giocatori saranno facce totalmente nuove.

Il progetto prevede la conferma della intelaiatura della squadra vincente con i pochi ritocchi strettamente necessari per resistere all’urto del salto di categoria. Le riconferme avverranno non solo per spirito di gratitudine, ma anche perché società e tecnico puntano non sui grandi nomi ma sulla costruzione di una squadra “operaia” che fa dell’affiatamento del collettivo la vera forza, la stessa strategia del campionato concluso che ha portato alla vittoria del campionato con numeri e anticipo non pronosticabili.

Abbiamo già visto quest’anno il fallimento del Matelica delle grandi firme, per il prossimo anno la politica della Fermana proseguirà sulla stessa falsariga con la differenza, non da poco, che la squadra gialloblù – per questa prima stagione di C – non avrà l’ossessione di vincere tutte le partite e il campionato ma, dalle dichiarazioni del presidente Simoni, si punterà solo a stare lontani dalla zona playout e restare in corsa per i playoff più a lungo possibile, oltre che a dare i tifosi le giuste soddisfazioni nei derby contro Samb, Teramo, Fano, nonché contro la Maceratese se sarà ancora in C.

Paolo Bartolomei


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X