fbpx
facebook twitter rss

Imu-Tasi: esenzione per gli immobili
con ordinanza di sgombero
per il sisma

FERMO - Al fine di usufruire dell’esenzione il contribuente deve compilare la dichiarazione Imu sull’usuale modello con scadenza 30 giugno 2017
Print Friendly, PDF & Email

Il Comune di Fermo

Per i Comuni non appartenenti al cosiddetto “cratere” come è Fermo, il Dl n. 189/2016 così come modificato, prevede che i fabbricati, purché distrutti od oggetto di ordinanze sindacali di sgombero, comunque adottate entro il 30 giugno 2017, in quanto inagibili totalmente o parzialmente ed in presenza di dimostrato nesso di causalità diretto tra i danni verificatisi e gli eventi sismici a far data dal 24 agosto 2016, comprovato da apposita perizia asseverata, siano esenti dall’applicazione dell’imposta municipale propria- Imu- a decorrere dalla rata scadente il 16 dicembre 2016 e fino alla definitiva ricostruzione o agibilità dei fabbricati stessi e comunque non oltre il 31 dicembre 2020.

Al riguardo il Servizio Tributi del Comune precisa quanto segue in relazione alla concreta applicazione della suddetta norma: l’esenzione vige strettamente per le unità immobiliari oggetto di ordinanza senza nessuna estensione;
l’esenzione viene consentita in presenza di dimostrato nesso di causalità diretto tra i danni verificatisi e gli eventi sismici, comprovato da apposita perizia asseverata; nelle more del riconoscimento di inagibilità con nesso di casualità del singolo fabbricato attraverso perizia asseverata, si accetta dichiarazione a seguito di predisposizione scheda AeDES o FAST con inagibilità anche se il contribuente ha l’onere della consegna della perizia asseverata al Servizio Tributi del Comune di Fermo non appena predisposta;
Al fine di usufruire dell’esenzione il contribuente deve compilare la dichiarazione Imu sull’usuale modello con scadenza 30 giugno 2017, barrando la casella 11 come immobile inagibile, scrivendo nelle annotazioni numero e data dell’ordinanza di sgombero unitamente a “Esenzione totale sisma” ed allegando copia della perizia asseverata;
eventuali spese per la perizia per la rilevazione del danno potranno essere rimborsate con le procedure della ricostruzione.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X