fbpx
facebook twitter rss

Porto Sant’Elpidio, a scuola si insegnano le manovre di Primo Soccorso

PORTO SANT'ELPIDIO - “Insegnare ad intervenire con un massaggio cardiaco – spiega il Sindaco Nazareno Franchellucci- non solo significa salvare la vita altrui ma aggiunge un tassello importante al bagaglio educativo dello studente"
Print Friendly, PDF & Email


“La vita nelle tue mani “ è questo il titolo dell’iniziativa proposta dalla Croce Verde di concerto con l’Assessorato all’Istruzione, che nei giorni scorsi si è tenuta in alcune classi di tutte le scuole di ogni ordine e grado della città di Porto Sant’Elpidio.
Il progetto nello specifico è stato accolto da ben 90 ragazzi delle terze medie della Scuola Marconi , 50 bambini della Materna di Cretarola, 20 alunni della scuola elementare Collodi, 20 studenti del plesso de Amicis, e 70 ragazzi della scuola Pennesi.
I volontari della Croce Verde hanno mostrato, mediante un video adeguato all’età della platea, come intervenire in alcune situazioni di pericolo in cui si può incorrere nella quotidianità, inoltre è stata fatta una prova pratica su manichini per insegnare il massaggio cardiaco e le tecniche di intervento di primo soccorso.
“Insegnare ad intervenire con un massaggio cardiaco – spiega il Sindaco Nazareno Franchellucci- . non solo significa salvare la vita altrui ma aggiunge un tassello importante al bagaglio educativo dello studente, quello della consapevolezza del valore per la vita. Noi tutti siamo la prima catena del soccorso ed è importante conoscere le manovre salvavita”
“Sono già tre anni – spiega L’Assessore all’istruzione Monica Leoni – che abbiamo iniziato questo progetto con le scuole superiori ma si è voluto estendere l’iniziativa anche ai più giovani perché riteniamo che non c’è un età precisa per impartire queste nozioni di primo soccorso. Vorrei rivolgere un sentito ringraziamento ai Docenti volontari Romano Giacomozzi e Riccardo Finuccie al coordinatore del progetto Mauro Zallocco”.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page



1 commento

  1. 1
    Michaela Redlich via Facebook il 7 Giugno 2017 alle 17:50

    Era ora! Andavo alle medie io in Austria nel lontano 1974 quando ci insegnavano queste manovre…

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X