facebook twitter rss

Alternanza scuola-lavoro al centro dell’incontro in Camera di Commercio con delegazione estera

FERMO - Nella seconda parte dell'incontro è stato portato l'esempio dell'alternanza scuola-lavoro presso l'IPSIA "Ricci" come buona pratica da esportare anche nei paese dell'est, da cui proviene la delegazione
giovedì 8 giugno 2017 - Ore 18:36
Print Friendly, PDF & Email

“Il lavoratore nel settore del sostegno alle imprese e la cooperazione tra imprese e scuole professionali”: queste le fondamenta del programma Erasmus-Progetto “Wobuvet”, approvato dall’Agenzia Nazionale del Centro per la Cooperazione Internazionale, cui hanno aderito, come partner, la Camera di Commercio di Prahova (Romania), la Scuola di Formazione Professionale della Repubblica Ceca, la Camera di Commercio Regionale della Boemia e per l’Italia la Camera di Commercio di Fermo.

Responsabile del progetto per la Camera di Fermo, Giancarlo Fermani che nella giornata di ieri fatto arrivare in città la delegazione che, in partnership, sta lavorando al progetto. Delegazione ricevuta questa mattina nella sala consiliare della Camera di Commercio dal presidente Graziano Di Battista. Ne fanno parte Luana Teodorescu, Maria Ciobanu per la Romania; Jindriska Koprivova, Petra Picloca e Ivana Zizkova della Repubblica Ceca oltre a Vladislava Sizlingova, Katerina Praskova e Marketa Heroutova della Camera di Commercio Boema, presente lo stesso Fermani, il segretario Domenico Tidei e per il Comune di Fermo, l’assessore al Commercio Mauro Torresi.

Lo scopo del progetto è creare uno scambio di conoscenze tra i vari partner, sul funzionamento della Cooperazione tra Camere di Commercio, istituti scolastici e le imprese nei propri Paesi e, in conformità a ciò, migliorare il livello di conoscenza dell’alternanza scuola lavoro nei Paesi aderenti. Il presidente camerale Graziano Di Battista, nel saluto alla delegazione, ha ricordato l’importanza della conoscenza reciproca “In un mondo sempre più globalizzato – ha detto Di Battista – dove la formazione dei giovani, la conoscenza reciproca, è alla base per nuovi momenti di collaborazione atti a favorire scambi culturali e commerciali”. Ha inoltre ricordato come con la Romania, dove sono presenti numerose aziende italiane e del Fermano, la Repubblica Ceca e la Camera di Commercio Regionale della Boemia esistano già rapporti di scambi commerciali. “Con questo progetto al quale abbiamo aderito con entusiasmo – ha concluso Di Battista – che abbiamo affidato al Consigliere Fermani, siamo certi di intensificare anche i rapporti di amicizia, seguendo con puntualità l’evolvere dello stesso”. L’assessore al Commercio Mauro Torresi ha dato il benvenuto in nome dell’amministrazione comunale: “Con i vostri Paesi abbiamo in essere scambi culturali, turistici e sportivi”, ha ricordato, invitando la delegazione a visitare la città e il territorio provinciale.

Il Consigliere Giancarlo Fermani è intervenuto sulle finalità del Progetto: “Da Bruxelles – ha affermato – ci daranno le risorse necessarie per lavorare e far crescere insieme il nuovo popolo europeo”. Per la delegazione sono intervenute Luana Teodorescu e Vladislava Sizlingova che, oltre a ringraziare per l’ospitalità e l’impegno per lo sviluppo del progetto, hanno dato appuntamento ai rappresentanti in Romania per il prossimo ottobre. Dopo lo scambio dei doni, l’incontro è proseguito con l’intervento del Segretario Domenico Tidei, presente sempre Fermani, che è entrato nella parte tecnico-burocratica del progetto, compresi i prossimi passi, da concordare entro fine ottobre 2018, data fissata per la conclusione del progetto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X