facebook twitter rss

Francesco Recami ospite del secondo appuntamento di Parole&Nuvole

PORTO SANT'ELPIDIO - Verrà a raccontare al pubblico della rassegna l’importanza che riveste per lui la parola attraverso la sua ultima opera, dal titolo Commedia Nera n.1, martedì 13 Giugno, alle ore 21,15, nella magnifica cornice di Villa Baruchello
sabato 10 giugno 2017 - Ore 10:11
Print Friendly, PDF & Email

 

Dopo il grande successo dell’appuntamento inaugurale con Peter Gomez, Parole&Nuvole continua il suo percorso alla ricerca del senso e del significato della parola, come mezzo irrinunciabilmente capace di indagare la realtà, di fotografarla, di definirne i contorni, di criticarne le storture, di operarvi cambiamenti ed esercitare così quella libertà di pensiero ed azione chiamata democrazia.

Dopo il grande successo dell’appuntamento inaugurale con Peter Gomez, Parole&Nuvole continua il suo percorso alla ricerca del senso e del significato della parola, come mezzo irrinunciabilmente capace di indagare la realtà, di fotografarla, di definirne i contorni, di criticarne le storture, di operarvi cambiamenti ed esercitare così quella libertà di pensiero ed azione chiamata democrazia.

Nel secondo appuntamento sarà protagonista un uomo che della parola ha fatto uno strumento per esprimere la profonda bellezza e, allo stesso tempo, il profondo degrado del proprio tempo. Stiamo parlando dello scrittore e romanziere Francesco Recami, che verrà a raccontare al pubblico della rassegna l’importanza che riveste per lui la parola attraverso la sua ultima opera, dal titolo Commedia Nera n.1, martedì 13 Giugno, alle ore 21,15, nella magnifica cornice di Villa Baruchello a Porto Sant’Elpidio. 

Nato a Firenze nel 1956, Francesco Recami esordisce brillantemente come scrittore per ragazzi nel 1996, quando pubblica il romanzo Assassinio nel Paleolitico. Visto il grande successo nel pubblico più giovane, scrive nel 2001 Tappola nella neve per la casa editrice scolastica Le Monnier. Nel 2006, grazie ad una fortunata collaborazione con la Sellerio, debutta anche con il suo primo romanzo per il pubblico adulto, dal titolo L’errore di Platini, a cui seguono sempre più fortunati romanzi, come Il correttore di bozze e Il superstizioso, che si aggiudica il diritto alla finale del Premio Campiello nel 2008. Con il romanzo Prenditi cura di me, teso a raccontare brutalmente i nuovi miserabili della nostra epoca attraverso la storia di un figlio, oramai adulto, disoccupato e squattrinato, che si trova a doversi prendere cura improvvisamente della madre inferma dopo un ictus e a dover fare i conti con la realtà di ospedali, burocrazie e negazione continua della dignità umana, Recami accede alla finale al Premio Strega nel 2009, proprio grazie alla capacità delle sue parole di fotografare una realtà contemporanea brutale e grottesca nel suo essere sciaguratamente vera.  A Parole&Nuvole presenta un altro piccolo gioiello letterario dal titolo Commedia Nera vol.1, un romanzo che fa una satira irridentemente potente alle diseguaglianze di genere ma che allo stesso tempo fotografa la grettezza umana delle neonate dinamiche di coppia del nostro tempo. La trama vede, infatti, un imprenditore della sartoria alle prese con la crisi economica, con la depressione e con una moglie terribile, forte tiranna soddisfatta del suo successo lavorativo e personale, delle sue conquiste adulterine, e della sua capacità di mettere in scacco il marito non solo psicologicamente, ma anche fisicamente, finendo con il rinchiuderlo in casa in uno stato di prigionia e maltrattamento. Il detenuto casalingo, che spesso si paragona a Willy il Coyote del popolare cartone animato, non vede altra uscita dalla sua solitudine e dal suo fallimento umano che spingersi verso la meditazione del delitto. Ci riuscirà? La parola a Francesco Recami a Parole&Nuvole.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X