facebook twitter rss

Dopo RisorgiMarche, ecco le foto dei Sibillini: la nostra regione riparte dalla Capitale (VIDEO)

INAUGURAZIONE - Presentata al Palazzo Fabi la mostra fotografica #RipartidaiSibillini, con degustazioni dei prodotti delle aree colpite dal terremoto
domenica 11 giugno 2017 - Ore 17:53
Print Friendly, PDF & Email

redazione CF

Le Marche ripartono da Roma: dopo la presentazione di lunedì scorso di RisorgiMarche, il festival ideato da Neri Marcorè e strutturato in 13 concerti in alcune delle aree naturali più suggestive delle Marche, ieri pomeriggio la capitale ha ospitato anche l’inaugurazione della mostra fotografica #RipartidaiSibillini.

Cuore dell’iniziativa il palazzo della Fabi, l’azienda calzaturiera con sede a Monte San Giusto, che attraverso il suo Marketing & Social Media Manager, Gianmaria Vacirca, ha scelto di ospitare gli scatti dei membri di Instagramers Marche, dei blogger della AITB (Associazione Italiana Travel Blogger), di diversi giornalisti e fotografi che, a partire dalla metà dello scorso mese di ottobre, hanno iniziato a girare le aree colpite dal terremoto per raccontare storie di resistenze di cittadini ed aziende del comparto agroalimentare.

“E’ stato un grande piacere aver ospitato un evento così riuscito – ha commentato Vacirca – con un’ampia partecipazione, sia dalle Marche che da Roma, con prodotti di altissima qualità compresi i cocktail preparati che hanno riscosso un grande interesse. Importante anche la partecipazione di rappresentati dell’associazione Sibillini Segreti e Sapori, persone eccezionali che continuano ad operare in quelle zone, accogliendo turisti e facendo gustare loro le eccellenze enogastromiche ed i meravigliosi paesaggi. La mostra rimarrà fino al 4 luglio e ci aspettiamo, così come abbiamo venduto i prodotti ieri, di vendere tutte le foto e collaborare ad un bellissimo progetto e ad una bellissima idea come #RipartidaiSibillini”.

“È veramente emozionante sentire tutto questo affetto da parte di tante persone – ha affermato Luca Tombesi, il blogger maceratese ideatore del progetto -. Una sensazione che condividiamo con quanti, nel corso di questi mesi così difficili, ci hanno accolto nelle loro strutture ricettive, nei loro ristoranti, nelle loro abitazioni e persino nelle loro stalle, per la maggior parte danneggiate dalle scosse, per permetterci di far conoscere fuori dai confini regionali in maniera più incisiva storie di resistenza e di voglia, come dice il nome del nostro progetto, di ripartire. Un progetto che abbiamo trasformato giorno dopo giorno, arrivando a fare mostre a Fermo, Macerata, Verona e, appunto, Roma. Tra poco saremo anche al Veregra Street, anche per ricordare alle nostre amiche ed ai nostri amici che di fronte ad una simile tragedia non è possibile voltare lo sguardo dall’altra parte ma, al contrario, occorre stare realmente vicini a chi ha subito conseguenze peggiori. É un modo anche per conoscersi meglio, per condividere esperienze e per costruire qualcosa insieme”.

Tanti i prodotti degustati dai partecipanti all’inaugurazione: dai formaggi dell’Azienda Scolastici di Pieve Torina ai biscotti della Pasticceria Vissana di Visso, dai vini di Dante Duri di Serrapetrona e di Coppacchioli Tattini di Cupi ai salumi di Petacci di Visso, dalla composta di mela rosa dei Monti Sibillini dell’azienda Le Spiazzette di Amandola all’infuso di fiori di sambuco de Il Gelso di Pievebovigliana e Recanati.

Nell’occasione sono stati proiettati anche due video: il primo di Eddy Bucci, con una sequenza di scatti di allevatori e situazioni legate al sisma, il secondo del fotografo Gianfranco Mancini, con le interviste video realizzate negli ultimi 6 mesi sui Sibillini, compreso il versante umbro.

  


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X