facebook twitter rss

La “gabbia” Mad House parla brasilero,
Prince Sport lotta ma si arrende in finale

CALCIO A CINQUE CON VARIABILI - Battuti in finale i ragazzi del sodalizio con atleti riconducibili per la maggiore alla città di Montegranaro. Auto Carrozzeria Ancona si impone così in finale per 7 - 5
lunedì 12 giugno 2017 - Ore 14:39
Print Friendly, PDF & Email

Il volto noto di Sky, Maurizio Compagnoni, premia i vincitori

MONTE URANO – E’ andata in archivio la splendida edizione della “gabbia” Mad House con la vittoria dei brasiliani della Auto Carozzeria Ancona in finale, per 7 a 5, contro la Prince Sport. Un match molto equlibrato, ben giocato da ambo le formazioni, che ha visto prevalere la tecnica dei vari Vanderlei, Junior, Fragrassi e Vinicius. Onore e gloria, però, agli italianissimi Castellano, Prioletta, Cassaro, Testella e Marzetti, quest’ultimi freschi vincitori del triplete con la Nuova Juventina.

Una finale che, per altro, ha visto la partecipazione straordinaria del telecronista di Sky Maurizio Compagnoni, affiancato dalla bella moglie e collega Vanessa Leonardi, special guest della serata. Al termine degli ultimi trenta minuti di gioco sono stati assegnati anche i premi individuali a Emanuele Castellano capocannoniere, Alcide Pereira miglior giocatore e Lorenzo Rastelli miglior portiere.

Nell’arco delle cinque serata si sono alternati tre direttori di gara: Fabrizio Bracalente, Paolo Morresi ed Emanuele Trementozzi che ringrazia: ”Mi preme, da direttore di gara e responsabile della classe arbitrale, ringraziare gli organizzatori Gian Paolo Adami e Marco Mandolesi per averci contattato e aver condiviso quest’esperienza. Qualche protesta in campo è fisiologica ma, nel complesso, è stato un torneo abbastanza corretto. In finale alcune circostanze potevano essere evitate, ma tutto è rimasto nell’ambito del terreno di gioco. Mi sto battendo da anni per una migliore recezione della figura arbitrale, per un maggior avvicinamento tra chi dirige e chi gioca, nel rispetto e nell’educazione reciproca. Il lavoro da fare è molto, ma le lunghe marce iniziano dai piccoli passi”.

 

I vincitori del torneo

I secondi classificati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X