facebook twitter rss

Marinangeli, Petracci,
Fileni e Agostini:
le reazioni degli sconfitti

ELEZIONI - La delusione dei candidati battuti dal sindaco uscente Nicola Loira
lunedì 12 giugno 2017 - Ore 03:53
Print Friendly, PDF & Email

Queste le reazioni degli sconfitti nella tornata elettorale di Porto San Giorgio:

MARINANGELI

Marco Marinangeli non si aspettava la vittoria al primo turno di Loira. Sperava, ovviamente, nel ballottaggio. Traguardo che gli è stato negato dalla mole di voti che si è riversata sul sindaco uscente. Un risultato inaspettato e contro qualsiasi previsione. Nessuno alla vigilia avrebbe scommesso su questo esito, eppure gli elettori si sono espressi e molto probabilmente hanno deciso ancor prima dei comizi e di una lunga ed estenuante campagna elettorale. “Prendiamo atto della supremazia schiacciante del sindaco Loira –ha dichiarato Marco Marinangeli poco fa- pensavamo di interpretare la possibilità di cambiamento che i sangiorgesi in realtà hanno dimostrato non volere, quindi la conferma di uno stato attuale per questa città”. Marinangeli siederà sui banchi dell’opposizione. “Che sarà puntuale e costruttiva perché continuiamo a ritenere che questo paese abbia bisogno di una scossa forte”.

PETRACCI

Alle 3.20 anche Alessandra Petracci, l’unica donna candidato sindaco, lascia la sua sede elettorale di via Gentili in bicicletta. Ha atteso fino alla fine per conoscere l’esito di questa strana tornata elettorale. “Sono comunque soddisfatta del risultato – ha detto l’imprenditrice sangiorgese – per un lavoro iniziato solo quattro mesi fa. Siamo anche sorpresi della vittoria al primo turno di Loira e pensavano di andare al ballottaggio. Aspettiamo di conoscere i risultati finali per decidere quali azioni politiche intraprendere”. Di certo il progetto che la Petracci ha proposto in campagna elettorale resterà in piedi. “E’ un punto di partenza e non di arrivo – ribadisce la Petracci- che andrà avanti puntando ed investendo sui giovani”. Intanto la prima sezione a finire è la 8, alle scuole sud. Ma i dati ufficiali sono arrivati in Comune solo dopo le 3 di notte.

FILENI

Delusione per il Movimento 5 Stelle. Giacomo Fileni ha fatto la spola tra le sezioni, da nord a sud, con lo smartphone incollato alla mano per seguire l’andamento dello spoglio. “Non ci aspettavamo una percentuale così bassa –ha detto Fileni- pensavamo di aver fatto una campagna elettorale efficace, evidentemente il nostro messaggio non è passato”. Adesso si aprirà all’interno dei pentastellati una riflessione sul voto. Qualcosa non è andato come nelle previsioni. “Abbiamo fatto una campagna elettorale parlando di politica, altri facendo marketing” ha rimarcato Fileni. Se le cose resteranno così, ovvero se le percentuali saranno queste al termine dello scrutinio, né i Cinque Stelle né la coalizione di Alessandra Petracci avranno però un rappresentante in consiglio. All’opposizione siederanno sicuramente Agostini e Marinangeli.

AGOSTINI

“Ringrazio tutti per l’impegno profuso ancora ora a tarda notte nei seggi elettorali nella speranza di un segnale che dimostri che la città non è realmente quello che invece vuole essere da tanti anni – ha commentato Andrea Agostini -. Se abbiamo perso l’ospedale, la terza corsia autostradale, i locali notturni, se tanti negozi hanno chiuso e la Porto San Giorgio che viveva di turismo e commercio, perla dell’Adriatico non esiste più, vi è una ragione.

La stessa ragione per la quale nonostante i t-red, la tassa rifiuti, la potes, 2.700.000 euro della SGE non destinati al lungomare ciclabile ma dispersi qua e là, 600.000 euro per un pavimento carrabile e non per il ponte sull’ Ete, 2 milioni per una piazza con i bagni chimici, 356.000 euro per uno spogliatoio prefabbricato, 50 incarichi consecutivi in 2 anni ad un grafico, oggi i Sangiorgesi confermano il PD alla guida della città.

Ne prendo atto con serenità nella consapevolezza di avere avuto intorno a me l’affetto di tutti voi che con me avete sognato una Porto San Giorgio diversa”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..



1 commento

  1. 1
    Carlo Cochetti via Facebook il 12 giugno 2017 alle 9:09

    Persino i sangiorgesi non votano chi chiama Salvini 😂😂😂😂

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X