facebook twitter rss

Fondi erosione, la minoranza attacca:
“Porto Sant’Elpidio non conta nulla”, Sciapichetti e Cesetti: “Le risorse sono garantite”

PORTO SAN GIORGIO - Botta e risposta tra la minoranza di Porto Sant'Elpidio ed i vertici della Regione Marche con Cesetti e Sciapichetti che smentiscono: "La Regione mantiene gli impegni presi sul fronte della lotta all’erosione su tutto il litorale marchigiano"
giovedì 15 giugno 2017 - Ore 12:36
Print Friendly, PDF & Email

 

La mareggiata di oggi a Porto Sant’Elpidio

 

 

Giorgio Famiglini e Andrea Balestrieri

“Veniamo a sapere che, nonostante gli annunci del Sindaco Franchellucci che a fine novembre del 2016 dichiarava che la Regione Marche dava un cofinanziamenro di 1 milione di euro per fare opere a protezione della nostra costa, la stessa Regione oggi non riesce a stanziare questi fondi promessi per il 2017 il che significa che Porto Sant’Elpidio non conta nulla per Ceriscioli e il Pd”.  Questo l’attacco di Giorgio Famiglini e della minoranza di Fratelli d’Italia di Porto Sant’Elpidio. “Siamo meravigliati che il consigliere regionale Giacinti pochi giorni fa ha avuto la faccia tosta di farsi le foto per la consegna della bandiera Blu agli stabilimenti balneari di Porto Sant’Elpidio quando è chiaro che il Pd ancora una volta fa promesse inutili ma non mette in pratica ciò che professa – aggiunge Famiglini –  Non vorremmo che il sindaco, d’accordo con il Pd della Regione Marche sblocca i fondi per il prossimo anno in modo da fare un’operazione elettorale visto che nel 2018 si vota le amministrative a Porto Sant’Elpidio e magari rischiamo che qualche stabilimento balneare possa ritrovarsi ancora danneggiato. Caro Sindaco, è ora di andare a battere i pugni sul tavolo del tuo amico Ceriscioli ed è ora che il consigliere regionale Giacinti invece di fare passerelle politiche a Porto Sant’Elpidio si impegni con la maggioranza che governa questa Regione affinchè si adoperasse subito per salvaguardare la nostra costa che ogni giorno mette a rischi le attività balneari e le tante persone che hanno investito su questo settore a Porto Sant’Elpidio”.

A ribadire il concetto anche il copogruppo di Fratelli d’Italia Andrea Balestrieri: “Beffati ancora una volta….gli operatori balneari ancora una volta penalizzati da una regione totalmente assente sui fondi da inviare per il ripascimento e sul servizio di salvataggio in spiaggia. State tirando ormai una corda che a momenti si spezzera’ ignari dei continui danni che state facendo ad una categoria ormai stremata. Non avete il minimo rispetto per chi ogni giorno porta per tenere in piedi la propria attività. Pretendo che l amministrazione locale venga ricevuta in maniera urgentissima dal governatore Ceriscioli prima che gli stabilimenti balneari crollino”.

 

Tempestiva è arrivata la replica e la smentita.  “Nessun taglio ai fondi destinati ai ripascimenti nel Comune di Porto Sant’Elpidio”. Gli  assessori Angelo Sciapichetti alla Difesa della Costa  e Fabrizio Cesetti al bilancio precisano che quanto programmato verrà puntualmente realizzato.

“E’ una polemica priva di fondamento – sottolinea Sciapichetti – che strumentalizza ad arte una partita di giro meramente contabile, finanziariamente neutra ma che ci ha permesso di intervenire subito sulla sicurezza delle scuole. La Regione mantiene gli impegni presi sul fronte della lotta all’erosione su tutto il litorale marchigiano, compreso Porto Sant’Elpidio. Quindi nessun allarmismo e avanti pure con i lavori, poiché gli impegni della Regione rimangono intatti e senza soluzione di continuità”. “Nei giorni scorsi – spiega Cesetti – per dare la massima tempestività di risposta all’emergenza delle emergenze, che è il sisma e l’epocale opera di ricostruzione che comporta, abbiamo temporaneamente dirottato su questo versante diverse risorse del bilancio regionale, non solo quelle finalizzate all’erosione. Si è trattato solo di una manovra tecnica che ha consentito di avvantaggiarsi per la ricostruzione post-sisma non procurando danno ad altri

L’assessore regionale al bilancio, Fabrizio Cesetti

destinatari perché la Regione Marche avrebbe ottenuto, anche grazie a questa manovra, consistenti risorse aggiuntive, come di fatto è già avvenuto. E dette risorse aggiuntive, statali e comunitarie, già assegnate consentono di garantire la copertura degli interventi precedentemente programmati”.

“Nessun taglio quindi – aggiungono gli Assessori Sciapichetti e Cesetti – né a Porto Sant’Elpidio né ad altri territori o per interventi già preventivati, e spiace constatare che la voglia di fare polemica – tra l’altro tanto strumentale, quanto infondata, nel caso di specie – non si plachi neanche dinanzi alla doverosa necessità di accelerare il più possibile l’imponente opera di ricostruzione post sisma e dinanzi alla necessità di garantire, come fatto dalla Regione Marche con l’operazione di che trattasi, ai figli di questa nostra terra scuole sicure che diano a loro ed alle loro famiglie la dovuta serenità durante tutto il percorso formativo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X