facebook twitter rss

Camarri e Pallacanestro Pedaso,
le strade si dividono

SERIE C SILVER - Fiducia confermata da parte del presidente del sodalizio Lanciotti, ma motivi di lavoro portano il coach, alla sua seconda esperienza in terra pedasina, verso altre scelte
martedì 20 giugno 2017 - Ore 16:51
Print Friendly, PDF & Email

PEDASO – L’Associazione Pallacanestro Pedaso comunica che Luca Camarri non sarà l’allenatore della Prima squadra per la stagione 2017/18. La società lo aveva confermato anche per la prossima annata, ma il coach sangiorgese ha preferito fermarsi per motivi personali e di lavoro.

Si chiude quindi qui il secondo ciclo di Camarri sulla panchina pedasina: se la prima esperienza (dal 2007 al 2011) fu quella della crescita esponenziale verso i gradini più alti della pallacanestro regionale, il secondo ciclo, iniziato nel 2012 e proseguito fino ad oggi, è stato quello del consolidamento ai massimi livelli. Dall’estate del 2007 ad oggi sono passati dieci anni nei quali l’accoppiata Pedaso-Camarri ha fatto decisamente parlare di sé, dieci anni che hanno segnato in maniera indelebile la storia della pallacanestro pedasina.

Tra i tanti successi del secondo ciclo di Camarri spiccano la promozione in C Nazionale del 2014 e l’ottimo ottavo posto conquistato l’anno successivo in un girone difficilissimo, ma Pedaso ha fatto grandi cose anche nelle ultime due stagioni in C Silver, prima conquistando il quinto posto finale nel 2016 e poi arrivando terza in stagione regolare e centrando la finale playoff nell’ultima annata, quella che rimarrà negli annali della società in particolar modo per la straordinaria striscia di quindici vittorie consecutive.

I numeri parlano da soli: sono 153 le partite giocate da Pedaso negli ultimi cinque anni, 102 delle quali vinte (pari al 66,6% di successi).

“I saluti mettono sempre un po’ di malinconia perché danno l’impressione che ci stia allontanando da qualcosa di bello – confessa coach Camarri -. Lascio la “mia” Pedaso ma sono assolutamente convinto che non si tratti di addio ma soltanto di un arrivederci. In bocca al lupo Pedaso”.

“Il rapporto che ci lega a Luca va molto oltre quello normale tra una società e il suo allenatore – spiega il presidente della Pallacanestro Pedaso, Paolo Lanciotti -. Luca per noi è un punto di riferimento, un pilastro e un amico. Rispettiamo ovviamente la sua decisione e non possiamo far altro che ringraziarlo per l’impegno e la dedizione totali con cui ha sposato la nostra causa nel corso degli anni. Ora però abbiamo il dovere di guardare avanti per fare tutto il necessario al fine di mettere in campo anche l’anno prossimo una squadra competitiva, una squadra di cui lo stesso Luca possa essere orgoglioso”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X