fbpx
facebook twitter rss

A Porto Sant’Elpidio il decimo congresso regionale di Rifondazione Comunista

PORTO SANT'ELPIDIO - Titolo del congresso 'Marche: la semplicità si andare oltre'. Fortuna: " Un momento eccezionale che ci ha suggerito di organizzare il congresso, partendo dall’ascolto della società"
Print Friendly, PDF & Email

Alessandro Fortuna

Domenica 25 Giugno Rifondazione Comunista delle Marche si riunirà a Porto Sant’Elpidio, nel salone della Croce verde, il suo decimo Congresso Regionale.

“È un tempo questo – spiega il segretario provinciale Alessandro Fortuna – difficile per la sinistra in Italia ed in Europa dentro una crisi sistemica lunga ed inedita che coinvolge ed ha sconvolto i fondamentali valori che hanno caratterizzato il modello sociale europeo dal dopoguerra fino all’alba del secolo in corso. Anche nei nostri territori l’aggressione neoliberista (che con un eufemismo chiamano crisi) ha scomposto il ‘modello marchigiano’ e prodotto lacerazioni e ferite: bastino i dati sulla disoccupazione e quelli sulla emergenza di reddito delle famiglie. Un momento eccezionale che ci ha suggerito di organizzare il congresso, partendo dall’ascolto della società, invitando quindi a portare il loro contributo critico quelle esperienze che, con le lotte, il fare, lo studiare hanno costituito argini di resistenza e laboratori di concreta proposta”.

Fortuna che spiega: “Crediamo, che questi interventi saranno uno stimolo per chi a sinistra lavora a costruire uno spazio autonomo, alternativo e unitario capace di dare rappresentanza e progetto a, come un tempo si cantava, ‘chi suda e lavora’. Nelle Marche, inoltre, è il primo appuntamento dopo la bella iniziativa del Brancaccio in cui possono incontrarsi tutti le sensibilità diverse dell’arcipelago della sinistra in questa regione. I lavori che saranno aperti da una relazione del segretario uscente Massimo Rossi, proseguiranno con una serie di interventi “esterni”, il valore aggiunto per il nostro lavoro e per il nostro dibattito, a cui seguirà l’intervento del segretario Nazionale Maurizio Acerbo. Da quegli stimoli, da quelle sollecitazioni, da quelle critiche nei lavori pomeridiani le delegate e i delegati trarranno motivo per costruire un programma di lavoro e gli organismi per metterlo in opera”.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page



2 commenti

  1. 1
    Carlo Calda via Facebook il 23 Giugno 2017 alle 11:39

    Falce e martello……il simbolo dei lavoratori che prendete per il culo da una vita!!!!

  2. 2
    Sabina Corvaro via Facebook il 23 Giugno 2017 alle 14:01

    Arrivoooooooo

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X