facebook twitter rss

Countdown giunta, Loira:
“Assessori con capacità politica
e tempo a disposizione”

PORTO SAN GIORGIO - L'assetto in pole position: in amministrazione Gramegna, Ciabattoni, Di Virgilio, Marcattili e Vesprini. Catalini di nuovo alla presidenza del consiglio. Deleghe anche a qualche consigliere
sabato 24 giugno 2017 - Ore 16:50
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Nicola Loira

di Sandro Renzi
Chiuso il giro delle consultazioni, il sindaco Nicola Loira si appresta a varare la nuova giunta. Lo farà tra 48 ore, in tempo utile per il primo consiglio comunale del 3 luglio. Bocche cucite tra le liste ma l’impressione è che il primo cittadino abbia già le idee chiare sui nomi e che il weekend servirà solo per apportare qualche piccola modifica. “Ho elementi sufficienti per chiudere la partita in un paio di giorni” conferma Loira, che ai rappresentanti delle sei liste che hanno dato vita alla coalizione di centrosinistra ha pure ribadito “che il progetto ed il nuovo modo di amministrare la città offerti ai sangiorgesi e premiati dal voto non possono essere pregiudicati dalla distribuzione degli incarichi”. Insomma qualcuno resterà fuori dalla giunta per la legge dei numeri “ma nessuno lo sarà da questa maggioranza” ci tiene a sottolineare ancora Loira riferendosi espressamente alla lista dell’ex assessore Talamonti e della consigliera Minnetti che non ha ottenuto uno scranno in consiglio.

L’ex assessore Talamonti

Un Loira che non vuole insomma essere ostaggio dei partiti ma decidere in piena autonomia.“E’ mia intenzione comunque tutelare i valori della rappresentatività di ciascuno” aggiunge il rieletto sindaco che ha annunciato novità anche per quanto riguarda le deleghe. “La loro distribuzione sarà diversa rispetto a cinque anni fa e terrò per me qualche delega pesante” ha rimarcato. Forse lavori pubblici o urbanistica? Certo è, quindi, che oltre a qualche nome da incasellare le novità riguarderanno pure l’assegnazione delle deleghe. Un rimescolamento totale. Ed i criteri adottati per la scelta dei nuovi assessori? Sostanzialmente due: capacità politica e disponibilità di tempo. Su questi ha detto Loira punterà per formare la squadra. “Ho bisogno di metterla subito al lavoro, ci sono tante cose da fare. Non c’è tempo da perdere”. Qualche delega verrà assegnata anche ai consiglieri. Strada che non è stata seguita nella passata legislatura. “Lo faremo adesso. Penso a quella per le politiche giovanili, mi piacerebbe che fosse un consigliere ad occuparsene”. Parole che lasciano intravedere un possibile ingresso in consiglio di qualche new entry magari in quota Pd piuttosto che per la lista Sto con Nicola. Eventualità che rafforzerebbe allora un’ipotesi ricorrente nelle ultime ore, ovvero l’attribuzione ai Dem di tre assessorati (Gramegna, Ciabattoni e Di Virgilio) ed uno magari a Marcattili. E Catalini di nuovo in corsa per la presidenza del consiglio. Ferma restando ovviamente la posizione di Vesprini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X